Covid pass, l'Italia è in ritardo. L’idea: rivedere le quarantene

Covid pass, l'Italia è in ritardo. L’idea: rivedere le quarantene
Il Mattino ESTERI

La sperimentazione del certificato comunitario dovrebbe partire dalla settimana prossima, secondo fonti Ue dal 10 maggio, ma all’inizio sarà puramente tecnologica e tesa a testare l’interoperabilità tra le banche dati dei vari paesi coinvolti dall’iniziativa, 15 in principio, tra cui l’Italia.

In definitiva il Covid-pass non sarà operativo prima di metà giugno, a stagione estiva avviata

Ritardi sul pass Ue per tornare a viaggiare in Europa. (Il Mattino)

Se ne è parlato anche su altri media

Davvero vuole sacrificare le sue relazioni con il Marocco per questa persona?” (LaPresse) Il Marocco non ha ancora ricevuto dalla Spagna risposte riguardo all’affaire Ghali. (LaPresse)

Il Green Pass: cos’è e come funziona. L’attesissimo Green Pass europeo è il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali Covid pensato dall’Unione Europea per permettere di muoversi e viaggiare in sicurezza all’interno dei territori dell’Ue Nell’Ue anche la Danimarca ha lanciato il proprio certificato vaccinale, che permetterà ai suoi cittadini di andare al ristorante o al cinema. (L'HuffPost)

Viaggiare in Europa: ecco cosa ci aspetta quest’estate (Di domenica 2 maggio 2021) Alcuni di noi hanno già la mente proiettata verso l’estate, ma Viaggiare in Europa potrebbe risultare più complicato di quanto pensiamo. (Zazoom Blog)

Viaggi in Europa, il rebus dei tamponi ai minori: ecco le regole nei Paesi

Mi pare che poteva evitarli tutti… - manuciaociaocia : @Giannifotostyle @1Marzia2 @lameduck1960 @ManuQ24916888 Ah la gente muore di COVID non di vaccini viaggiare, inoltre, ha sempre rappresentato un rischio a causa del consistente numero di persone che si possono trovare nelle stazioni o negli aeroporti. (Zazoom Blog)

Le regole, tuttavia, potrebbero essere soggette a nuovi cambiamenti, in base all’evoluzione della situazione epidemiologica e al numero di vaccini inoculati Un documento europeo esenterebbe dal tampone i bimbi inferiori ai 24 mesi di età mentre, per quelli di età superiore, spetta al singolo Stato valutare. (DiLei)

Uno in particolare: la negatività a un tampone molecolare o rapido dipende dal singolo Paese. Paese (europeo) che vai, regole d’ingresso (diverse) che trovi. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr