PS5 e Sony criticate dai fan per la nuova feature dei Game Trials

Eurogamer.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Con l'opzione Game Trials, è possibile appunto provare uno dei giochi disponibili per 6 ore (Death Stranding) e 5 ore (Sackboy): tuttavia il timer scatta non nel momento in cui si inizia a giocare, ma nel momento in cui parte il download.

Attualmente la funzione è disponibile solo in alcune zone e solo per titoli specifici, come Death Stranding Director's Cut o Sackboy: Una nuova avventura.

Al momento, Sony non ha dichiarato nulla al riguardo, ma la speranza è che si possa riconsiderare la modalità con cui questi Game Trials sono proposti, considerato che gli utenti a non possedere una fibra performante non sono pochi

Recentemente Sony ha introdotto su PlayStation 5, in alcuni paesi, una nuova feature denominata Game Trials: questa consente ai giocatori di provare determinati giochi per alcune ore, prima di decidere se acquistarli. (Eurogamer.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Conoscendo comunque la voglia di Sony di risolvere il problema per la produzione di PS5 e l’idea che TSMC si sia ritrovata una quantità di ordini praticamente impossibile da consegnare al ciclo produttivo attuale, l’idea trova stabili fondamenta Nonostante questa indiscrezione, la fabbrica (che produrrà ovviamente anche PS5, oltre che i chip destinati a automobili e altri dispositivi) dovrebbe però essere operativa solo dal 2024. (Tom's Hardware Italia)

In ogni caso, se davvero si trattasse di un gioco multiplayer, questo tipo di costruzione dei contenuti potrebbe trovare una facile applicazione. Ricordiamo che tra I giochi più recenti sviluppati da London Studio ci sono Blood & Truth e PlayStation VR Worlds per PlayStation VR e SingStar: Ultimate Party (Multiplayer.it)

Quindi, scarichi il gioco (completo) e hai qualche ora di tempo per giocare e capire se guardare ad un altro titolo o finalizzare l'acquisto. Non fosse che un piccolo ma pesante errore alla base del periodo di prova ha rovinato tutto, trasformando l'entusiasmo iniziale in delusione e anche qualche protesta. (HDblog)

Ebbene sì, anche il boss di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, ha dovuto fare qualcosa in passato che raramente rientra nella descrizione di un dirigente di una società. "Quindi non c'erano molti soldi a quel tempo perché non avevamo venduto nulla (Eurogamer.it)

Jim Ryan, boss di PlayStation, non è nuovo a interventi curiosi, che più di una volta hanno suscitato qualche malumore nella community. Sempre più convinto che il futuro di PlayStation sarà all’insegna del successo grazie alla qualità delle prossime uscite (anche su PlayStation Plus), Ryan ha recentemente svelato un divertente retroscena sulla sua carriera. (Spaziogames.it)

La fabbrica dovrebbe arrivare a produrre semiconduttori per automobili, sensori di fotocamere e altri prodotti di cui ancora c'è carenza nel mercato. In questa equazione, si inserisce anche Sony con le problematiche scorte di PlayStation 5 attualmente non ancora risolte a quasi un anno dall'uscita della console. (Eurogamer.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr