Didattica a distanza rendimento peggiorato per il 17% dei presidi

Didattica a distanza rendimento peggiorato per il 17% dei presidi
Il Messaggero Veneto INTERNO

Il 22,4 per cento dei presidi delle superiori e il 4,76 delle medie hanno riscontrato un miglioramento, mentre tra il 10 e il 17 per cento delle scuole elementari, medie e superiori hanno rilevato un peggioramento.

Nelle superiori l’apprendimento è rimasto lo stesso degli scorsi anni nel 48 per cento dei casi.

La didattica a distanza passa l’esame ma non a pieni voti.

Dall’1 al 6 marzo c’è stato un momento in cui nelle scuole della regione c’erano 1.093 studenti delle medie in quarantena

Sulla stessa lunghezza d’onda l’Anci regionale che sollecita la riapertura prima possibile di tutte le scuole di ogni ordine e grado. (Il Messaggero Veneto)

Su altre fonti

Gli alunni tornano in classe, ed anche il progetto “Cresciamo sani, mangiamo il cibo buono” (comunque mai interrotto, neppure nei giorni della didattica a distanza, grazie ai collegamenti-web tra le aziende agricole e le case dei bambini) si rafforza, con nuovo slancio e tante adesioni. (Cremonaoggi)

"Caso" esploso lo scorso 25 marzo, pochi giorni prima dell’ingresso in zona rossa (che avrebbe comunque comportato lo stop alle lezioni in presenza) e l’avvio delle vacanze pasquali. Per le classi coinvolte, secondo quanto stabilito dal Dipartimento di Prevenzione della Usl, sta quindi proseguendo la Dad, senza alcuna deroga in presenza. (LA NAZIONE)

«Abbiamo inviato una lettera ai capigruppo di tutti i partiti in Parlamento perché si riportino in classe anche le superiori» hanno annunciato ieri. Anita torna a protestare contro la Dad. Per la maggior parte dei ragazzi quello di oggi è l'ennesimo “primo giorno” di un anno che continua ad andare avanti a “stop and go”. (La Repubblica)

Ragazza segregata in casa si libera grazie a un'email spedita ai carabinieri durante la dad – L'Arno.it

, il percorso di educazione ambientale, accompagna bambini e ragazzi alla scoperta della , trasmettendo concetti complessi come , , e loro , con attenzione all’ di alcuni , come il . Grazie ad , , , bambini e ragazzi scopriranno che la è possibile a partire da piccoli gesti quotidiani. (Orizzonte Scuola)

Tamponi, nessun obbligo per il rientro. Di sicuro, però, non dobbiamo aspettarci novità sul fronte dei tamponi. A Lecce due alunni su tre rimasti a casa. La mancanza di disposizioni è stata avvertita anche dalle famiglie. (Tecnica della Scuola)

Alla fine quella povera ragazza della provincia di Arezzo, una ventenne pachistana, è riuscita a chiedere aiuto ai carabinieri. Lo ha fatto scrivendo una mail di poche righe, grazie al pc che poteva utilizzare per seguire le lezioni con la dad (didattica a distanza). (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr