Bufera su Ibrahimovic, l'accusa degli animalisti: "Codardo"

Bufera su Ibrahimovic, l'accusa degli animalisti: Codardo
Virgilio Sport SPORT

Tra questi, ci sarebbe anche un nome celebre, in Svezia e a livello internazionale, Zlatan Ibrahimovic.

Ibrahimovic dovrebbe riconoscerlo e disapprovare la caccia al trofeo”, si legge in un tweet pubblicato sull’account inglese della associazione

La verità presunta, riportata dal sito Expressen, dipinge uno Zlatan Ibrahimovic spietato.

Ma il fatto che gli piaccia sparare ai leoni e ad altri animali dimostra che è un miserabile codardo che cede alle sue tendenze violente. (Virgilio Sport)

Ne parlano anche altri media

Questa volta però lo svedese è finito nell'occhio del ciclone non per una prodezza calcistica ma per un fatto che risale al 2011. In un modo o nell'altro Zlatan Ibrahimovic riesce sempre a stare al centro dei riflettori. (La Lazio Siamo Noi)

Quest’ultima ha utilizzato dure parole per la punta, che tra l’altro ha il tatuaggio di un leone proprio sulla schiena L’attaccante è sotto accusa dopo che il sito svedese Expressen avrebbe riferito che la punta del Milan avrebbe partecipato alla caccia al leone in Sudafrica. (Vesuvius.it)

Il reportage chiarisce sin da subito che l’atleta dispone di una regolare licenza di caccia e che in Sud Africa l’uccisione di un leone sia consentita (MilanLive.it)

"Ibra ha ucciso un leone e si è fatto spedire i resti a casa": l'accusa del sito svedese

Nel caso di Ibra pezzi di pelle, cranio e mascella dell’animale (che tra l’altro porta tatuato sulla schiena). L’Associazione per i diritti degli animali Peta è intervenuta duramente sui social:. “Zlatan Ibrahimovic ama definirsi un leone feroce e forte. (IlNapolista)

«Hai scritto questo tweet su quanto ami la natura prima o dopo aver sparato a un leone in Sudafrica?», Una dei commenti al vetriolo. «Zlatan Ibrahimovic ama definirsi un "leone" feroce e forte. (Il Giornale di Vicenza)

Stoccolma (Svezia) - La passione di Zlatan Ibrahimovic per la caccia è nota. Se fosse vero quello che scrive un sito internet svedese, però, in questo caso l'attaccante del Milan potrebbe urtare la sensibilità di molte persone, non solo i più strenui animalisti. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr