Covid, Palù (Aifa): "Tra oggi e domani ok Ema vaccino 5-11 anni, lunedì possibile via in Italia'

Covid, Palù (Aifa): Tra oggi e domani ok Ema vaccino 5-11 anni, lunedì possibile via in Italia'
Adnkronos SALUTE

Lo ha affermato il presidente dell'Aifa, Giorgio Palù, ospite di 'Buongiorno' su SkyTg24.

In seguito alla decisione dell'Ema, "può arrivare una decisione dell'Aifa entro 24 ore" e su quando potrebbero partire le vaccinazioni anti-Covid in Italia nei bambini 5-11, Palù ha sottolineato "possibile anche da lunedì"

Sul vaccino anti-Covid per la fascia 5-11 anni "l'Ema potrebbe anticipare una decisione già tra oggi e domani". (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altre testate

Quindi l’obbligo del vaccino anti-Covid per la fascia 5-11 anni non si può escludere» ha chiarito il presidente dell’Aifa Lo ha affermato il presidente dell’Aifa, Giorgio Palù, ospite su SkyTg24. (Imola Oggi)

“Tra oggi e domani è possibile che Ema anticipi rispetto a fine novembre” la decisione sul vaccino per la fascia 5-11 anni e se l’autorità regolatoria europea si esprime tra oggi, domani o dopodomani “penso sia molto verosimile” avere il via libera in Italia lunedì prossimo. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

«L'Ema potrebbe anticipare una decisione già tra oggi e domani», ha affermato Palù, ospite di 'Buongiorno' su SkyTg24. In seguito alla decisione dell'Ema, «può arrivare una decisione dell'Aifa entro 24 ore» e su quando potrebbero partire le vaccinazioni anti-Covid in Italia nei bambini 5-11, Palù ha sottolineato «possibile anche da lunedì». (Il Messaggero)

Vaccino ai bambini tra 5 e 11 anni, Palù (Aifa): «Da lunedì il via in Italia»

L’immunità, come dimostrano gli studi sulla popolazione, inizia a calare già intorno ai sei mesi specie negli anziani e nei soggetti con patologie concomitanti. “Per decidere sul vaccino obbligatorio andrebbe valutato l’impatto biologico, clinico ed epidemiologico del virus. (Imola Oggi)

Il presidente Aifa e membro del Cts: «Estenderlo a tutti soluzione estrema, non siamo nella situazione dell’Austria». Giorgio Palù, professore emerito di Virologia all’Università di Padova, presidente dell’Aifa e membro del Cts, perché c’è il tabù dell’obbligo vaccinale? È già in atto per operatori sanitari ed è stato introdotto, ai tempi della ministra Lorenzin, per alcune vaccinazioni pediatriche (Messaggero Veneto)

«Il Green pass rafforzato è una misura di tutela, chi frequenta dei luoghi per piacere o per l'attività ludica mette a rischio gli altri se non vaccinato. Secondo il presidente dell'Aifa Giorgio Palù da lunedì in Italia si potrebbe iniziare la somministrazione del vaccino anti Covid ai bambini per la fascia 5-11 anni. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr