Caso Denise, la Procura di Marsala riapre il caso, depistaggi o errori?

Caso Denise, la Procura di Marsala riapre il caso, depistaggi o errori?
Itaca Notizie INTERNO

Come era probabile, dopo l’attenzione mediatica che il caso ha ricevuto con la storia di Olesya Rostova, la Procura di Marsala torna a indagare sul caso di Denise Pipitone, la bambina sparita da Mazara del Vallo l’1 settembre nel 2004, all’età di neanche 4 anni.

Nei giorni scorsi si sono susseguiti numerosi colpi di scena su un giallo mai risolto: dalla trasmissione della tv russa che ha sostenuto di aver rintracciato la piccola, alle rivelazioni dell’ex pm Maria Angioni che all’epoca indagò sul caso, tutte questioni aperte nuovamente, altresì, dalla trasmissione “Chi l’ha visto?” e dall’impulso della famiglia di Denise, per il tramite del legale Giacomo Frazzitta. (Itaca Notizie)

Su altre testate

Tra le ultime notizie su Denise Pipitone anche le rivelazioni dell'ex pm Maria Angioni, ora giudice a Sassari, che all'epoca indagò sul caso. Mercoledì manifestazione a Mazara del Vallo per Denise Pipitone. (Fanpage.it)

I riflettori sul caso si sono riaccesi quando è stata segnalata una somiglianza con Olesya Rostova, una ragazza russa alla ricerca della madre. Ma di una cosa è convinta la mamma di Denise Pipitone, cioè che si sia aperto il vaso di Pandora dopo la vicenda russa (Il Sussidiario.net)

"Riaperte le indagini su Denise": cosa sta succedendo in procura

Maria Angioni, ora giudice a Sassari, nel 2004 indagò come pm della Procura di Marsala sulla sparizione della piccola Denise Pipitone e, ora che la stessa Procura ha ricominciato a indagare sul caso scoppiato in quel lontano 1 settembre, Angioni è stata ascoltata dai colleghi come persona informata sui fatti. (La Nuova Sardegna)

La riapertura delle indagini. Le dichiarazioni della pm Angioni. Lo scorso 7 aprile, il pm Maria Angioni era intervenuta nel corso del programma televisivo "Ore 14", condotto dal giornalista e presentatore Milo Infante (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr