Putin, Cina non ha bisogno dell’uso della forza con Taiwan

Putin, Cina non ha bisogno dell’uso della forza con Taiwan
Per saperne di più:
Icona News ESTERI

Aumentando questo potenziale economico è in grado di realizzare i suoi obiettivi nazionali.

Non vedo alcuna minaccia”

Il presidente russo Vladimir Putin, in un’intervista alla Cnbc, ha citato i recenti commenti del presidente Xi Jinping che suggeriscono la possibilità di una riunificazione pacifica e la “filosofia dello stato” di Pechino che non vi è minaccia di scontro militare.

– La Cina “non ha bisogno di usare la forza” per la desiderata “riunificazione” con Taiwan (Icona News)

Ne parlano anche altre testate

In un'intervista rilasciata alla CNBC, il capo del Cremlino ha mostrato molta tolleranza nei confronti delle valute digitali dichiarando che hanno il diritto di esistere e quindi di essere utilizzate come mezzo di pagamento. (Investire.biz)

Alla Russia non interessa la Bielorussia. Dal canto suo, Putin è cosciente che Lukashenko è un alleato facile da ammansire, e per questo comodo (East Journal)

Il presidente della federazione russa, Vladimir Putin, non vede alcuna possibile guerra all’orizzonte per risolver la questione Cina-Taiwan. (Il Sussidiario.net)

Crisi energetica, Putin: "Pronti ad aumentare le esportazioni di gas"

Lo ha detto il premier Mario Draghi nella conferenza stampa dopo il G20 straordinario sull’Afghanistan. “Che io sappia”, l’assenza di Vladimir Putin e Xi Jinping “non era dovuta” a “motivi particolari di politica estera”, ha spiegato ancora (L'HuffPost)

Per dimostrare che la bellezza non ha età e non ha filtri, le foto non sono state ritoccate dall’acclamato fotografo Guy Aroch, che cura la campagna “True Botanicals” di cui l’attrice è un’azionista. Sul suo profilo Instagram, l’attrice e regista ha postato nelle Storie una serie di fotografie dove si mostra raggiante, bellissima, quasi senza trucco, ma soprattutto senza veli. (LaPresse)

Apertura del presidente russo al forum energetico di Mosca Crisi energetica, Putin: "Pronti ad aumentare le esportazioni di gas" Ed annuncia la "neutralità carbonica entro il 2060". Condividi. Mentre l'Unione Europea affronta la più grave crisi energetica del decennio, dovuta all'aumento dei prezzi del gas e dalla carenza delle materie prime, l'apertura del presidente russo: "Se ci chiedono di aumentare le consegne noi siamo pronti a farlo". (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr