Bonus acqua potabile, 1.000 euro per l’acquisto di sistemi: come richiederlo

Resto al Sud ECONOMIA

Prima finestra, febbraio 2022 per comunicare le somme pagate nel corso del 2021.

Un bonus pari al 50% della spesa sostenuta fino a un massimo di 1.000 euro. Per le spese di acquisto di sistemi di filtraggio, mineralizzazione e raffreddamento. L’importo delle spese sostenute deve essere documentato da una fattura elettronica. Pronte le regole per fruire del “Bonus acqua potabile”, il credito d’imposta previsto dalla Legge di Bilancio 2021 (L. (Resto al Sud)

La notizia riportata su altre testate

Bonus acqua potabile 2021, come richiederlo. Il bonus acqua potabile 2021 può essere richiesto documentando l'importo delle spese sostenute tramite fattura elettronica o documento commerciale, nel quale è riportato il codice fiscale del richiedente il credito. (idealista.it/news)

Il secondo target è agevolato attraverso un incentivo, come chiarisce il sito dell'Agenzia delle entrate, ovvero la previsione di un credito d'imposta del 50% delle spese sostenute tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022 per l'acquisto e l'installazione di sistemi di. (Gazzetta del Sud)

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

Importo del bonus idrico. L'importo del credito d'imposta, come già accennato, è pari al 50% delle spese sostenute e risultanti dall'ultima comunicazione. Ambito oggettivo del bonus idrico. Il bonus spetta in relazione alle spese sostenute dal 1° gennaio 2021 fino al 31 dicembre 2022. (Studio Cataldi)

“Causa disservizi Enel purtroppo si sono spente le pompe del Pozzo Rinazzo di San Martino, pertanto attualmente non possiamo erogare acqua a San Martino delle Scale e nella parte alta di Monreale”, questo il comunicato dell’amministrazione comunale (Monrealelive.it)

Consentono, inoltre, di produrre istantaneamente acqua frizzante regolabile secondo i propri gusti e in diverse temperature, per un ulteriore incentivo ad eliminare definitivamente le bottiglie di plastica», aggiunge De Marco. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr