Il sindacato di polizia: “La gente è disperata, proteste comprensibili”

Il sindacato di polizia: “La gente è disperata, proteste comprensibili”
Nicola Porro INTERNO

Pensiamo di rabbonire questi nuovi poveri con le elemosine di ristori e sostegni?

Sono accuse durissime: c’è una classe politica “scollata dalla realtà”, che crede di poter affrontare la situazione trincerandosi ancora dietro l’emergenza, gli algoritmi e la valutazione burocratica dei numeri.

Significa che il moto di rabbia di ieri non nasce da desideri sediziosi, ma da un’autentica disperazione. (Nicola Porro)

Ne parlano anche altri media

A LaPresse, Lorenzo Nannelli, legale della rete di ‘Io apro’, insieme con i colleghi Mauro Sandri e Linda Corrias, dice: “Abbiamo intasato le Prefetture d’Italia e siamo in attesa di risposte. (LaPresse)

Noi stiamo combattendo anche contro una disperazione sociale diffusa che rischia di diventare esplosiva. E non dobbiamo dare priorità solo ed esclusivamente a tutto quello che riguarda direttamente soltanto l’importante lotta al virus. (AdHoc News)

Il ristoratore modenese vestito da sciamano alla manifestazione: “C’erano degli infiltrati violenti” - Ansa /CorriereTv. Hermes Ferrari, il ristoratore modenese titolare della pizzeria Regina Margherita che ha partecipato alla manifestazione di protesta dei ristoratori ieri a Roma vestito da sciamano come l'americano Jake Angeli durante la rivolta di Washington, ha chiarito: “La reazione della polizia è stata spropositata, ma crediamo anche noi che ci fossero degli infiltrati”. (Corriere TV)

Scontri con la Polizia a Montecitorio al sit-in contro le chiusure. Il racconto della protesta

Sono numerosi e seri i segnali di disagio sociale e di crisi economica accumulati dall’inizio della pandemia a oggi. Ma sono ormai parecchie le volte in cui è stato chiesto un 'ultimo sacrificio', divenuto poi, purtroppo, numeri del contagio alla mano, il 'penultimo'. (Avvenire)

L’obiettivo è chiaro, definito da mesi: aprire definitivamente le scuole e chiudere i conti con la dad. Talmente vivi: la protesta degli studenti delle scuole superiori della città ha ormai luogo a oltranza, sei giorni alla settimana, per tutta la mattinata o quasi. (il Resto del Carlino)

Il racconto della protesta Dall'intervento di Enrico Montesano ai tafferugli tra Forze dell'ordine e manifestanti. Scontri con la Polizia a Montecitorio al sit-in contro le chiusure. (http://www.corr.it/)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr