Gialllo durante la finale Atp: rubato negli spogliatoi a Medvedev un orologio da 200 mila euro

La Stampa SPORT

Ed è magicamente riapparso ieri mattina al polso di un dirigente delle Atp che stava per salire su un aereo.

Quanto vale l’orologio di Daniil Medvedev, tennista numero due al mondo e secondo classificato alle Nitto Atp Finals di Torino?

Ora, l’orologio di Medvedev è al centro di un piccolo mistero che ha colorato di giallo l’ultima notte delle Atp di Torino.

Verbali di consegna e grazie tante per la collaborazione: prima o poi l’orologio tornerà al polso del tennista russo

Lui, che era già lì con un piede sulla scaletta dell’aereo e con al polso il Bovet, non ha fatto una piega. (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

E come nella più classica delle catene e dei passaparola ‘Bovet OttantaSei’ ha fatto la strada al contrario Se l’è tolto negli spogliatoi del Pala Alpitour di Torino per andare a giocare la finale (poi persa) delle Atp Finals (IlNapolista)

La ricostruzione dei fatti. Un furto commesso durante la finale (persa) con il tedesco Zverev. Un dirigente delle Atp si incarica di riconsegnarlo al giocatore che nel frattempo ha lasciato Torino per tornare a Montecarlo (Sky Tg24)

Dicono che il «Bovet OttantaSei» del ragazzaccio del tennis internazionale, l’irriverente prodigio che sbadiglia in faccia all’azzurro Jannik Sinner, costi quanto un piccolo appartamento in centro: circa 200 mila euro. (La Stampa)

L’orologio non compare e l’atleta a mezzanotte formalizza la deuncia di furto, poi riparte per Montecarlo. L’orologio, secondo la ricostruzione de La Stampa, era nello spogliatoio, che ovviamente in questo caso non è un semplice spogliatoio ed è super controllato, ma al ritorno di Medvedev dopo il match il Bovet OttantaSei, esemplare numerato che vale 200 mila euro, non c’è più. (Quotidiano Piemontese)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr