Toyota Mirai 2021: allestimenti, prezzi e autonomia

Autoblog.it ECONOMIA

Toyota Mirai Pure: 66.000 euro ;. ; Toyota Mirai Essence: 69.000 euro ;. ; Toyota Mirai Essence+: 76.000 euro

Ci sono tuttavia diversi progetti cofinanziati dall’Unione Europea, come ad esempio il programma LifeAlps, che prevedono la realizzazione di ulteriori impianti di rifornimento dell’idrogeno.

Con la nuova serie 2021 di Toyota Mirai, la prossima frontiera della mobilità elettrica compie un ulteriore passo in avanti in materia di alimentazione a idrogeno. (Autoblog.it)

La notizia riportata su altre testate

. dinoadduci : Toyota Mirai - Cresciuta, in tutti i sensi - infoiteconomia : Toyota Mirai: autonomia a idrogeno, prestazioni, dimensioni, interni e guida su strada - - infoiteconomia : Toyota Mirai a idrogeno: ora si può ordinare - markus_auto : Toyota Mirai a idrogeno: ora si può ordinare . (Zazoom Blog)

Toyota Mirai prezzo, quanto costa. Il prezzo della nuova Toyota Mirai è di circa il 20% in meno rispetto a quello dell’attuale generazione. I prezzi della nuova Toyota Mirai partono da 66.000 euro. (NEWSAUTO)

I veicoli a celle a combustibile rimangono un segmento piuttosto di nicchia nonostante l’appoggio del governo giapponese PROSPETTIVE NON OTTIME PER LE AUTO A IDROGENO. Fino ad ora però – nota l’agenzia Reuters – Toyota non è riuscita ad attirare consumatori verso i suoi veicoli a idrogeno, dotati di sistemi di celle a combustibile. (Energia Oltre)

I motori a stack di celle si configurano come più unità di singole celle disposte in serie che si servono di piatti bipolari per la loro connessione. Nuvera è anche coinvolta nello sviluppo delle tecnologie di mobilità a idrogeno in Europa all'interno del consorzio StasHH (DMove.it)

Il Gruppo giapponese Toyota ha sviluppato un nuovo modulo per le celle a idrogeno adatto a molteplici impieghi. A proposito dell’alimentazione a idrogeno, il Gruppo nipponico ha sviluppato un nuovo modulo compatto destinato a diversi tipi di impiego, tra cui la mobilità. (AutoMotoriNews)

In sofferenza è invece il Partito Democratico, che scende al 19,2%, mentre il Movimento 5 Stelle rimane stabile poco sotto il 15%. Oggi è proprio la leadership di Zingaretti a tornare in discussione dopo le incertezze dei democratici negli eventi che hanno portato dalla caduta del secondo Governo Conte alla nascita del Governo Draghi. (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr