È morto Magawa, il topo eroe fiutatore di mine anti-uomo: era appena andato in pensione

È morto Magawa, il topo eroe fiutatore di mine anti-uomo: era appena andato in pensione
Il Fatto Quotidiano ESTERI

È morto Magawa, il topo gigante africano celebrato per aver aiutato a scoprire oltre 100 mine anti-uomo e altri esplosivi in Cambogia.

Deceduto a 8 anni, Magawa è stato particolarmente longevo per la sua razza ed era andato in pensione nel 2020, dopo quattro anni nei campi cambogiani

La specie cui apparteneva Magawa ha un forte senso dell’olfatto e può essere addestrata rapidamente, abilità che rendono il topo gigante africano eccellente nella ricerca delle mine. (Il Fatto Quotidiano)

Su altri giornali

Deceduto a 8 anni, Magawa è stato particolarmente longevo per la sua razza e aveva terminato la propria attività nel 2020, dopo quattro anni nei campi cambogiani. Nel 2020, Magawa è stato il primo topo a ricevere una medaglia d'oro al valore dall'ente di beneficenza veterinario della Gran Bretagna The peoplès dispensary for sick animals (Pdsa). (Avvenire)

In cinque anni ha scoperto centinaia di mine antiuomo, tanto che ha ricevuto una medaglia e il titolo di “HeroRAT”. Un ratto "eroe", ma anche da compagnia. Il ratto gigante del Gambia o ratto gigante africano (Crycetomis gambianus) è diffuso in gran parte dell'Africa, dal Senegal al Kenya e dall'Angola al Mozambico. (Kodami)

Il riconoscimento ha reso Magawa il primo topo a ricevere un tale premio nei 77 anni di storia del Pdsa e a condividere la gloria con numerosi cani, alcuni cavalli, piccioni e un gatto. "Magawa era in buona salute e trascorreva la maggior parte del tempo giocando con il suo solito entusiasmo. (La Repubblica)

Morto Magawa, il topo eroe che fiutava le mine in Cambogia: aveva 8 anni e una medaglia al valore

Il riconoscimento ha reso Magawa il primo topo a ricevere un tale premio nei 77 anni di storia del Pdsa e a condividere la gloria con numerosi cani, alcuni cavalli, piccioni e un gatto. Negli anni Magawa ha ripulito un’area di 225.000 metri quadrati dagli esplosivi nelle aree della Cambogia colpite da bombe e mine abbandonate, aiutando le comunità locali a riprendere le attività senza temere di saltare in aria. (Gazzetta del Sud)

In questo Paese dell’Africa il roditore era stato sottoposto a un addestramento annuale per il riconoscimento degli odori e il supporto agli sminatori chiamati poi a intervenire Il suo fiuto, capace di riconoscere l’odore di un componente chimico utilizzato negli esplosivi, ha permesso in cinque anni di localizzare e disinnescare oltre 100 ordigni. (Dire)

APPROFONDIMENTI CAMBOGIA Topo "eroe" premiato con la medaglia d'oro IL CONTAGIO Cani e gatti possono prendere il Covid? L'anno scorso l'addio al lavoro di fiuta mine, dopo cinque anni e tanti successi. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr