Napoli, De Laurentiis: “Le coppe europee non generano entrate sufficienti per i club”

Napoli, De Laurentiis: “Le coppe europee non generano entrate sufficienti per i club”
tuttocalcionews SPORT

Una Champions ed Europa League che ha detta sua generano troppi pochi introiti e avrebbero bisogno quindi di un netto rinnovamento.

Ciò significa che devi spendere di più e il premio in denaro delle competizioni europee non ne tiene conto

De Laurentiis sul futuro delle coppe europee. “La Champions e l’Europa League non generano entrate sufficienti per i club per giustificare la partecipazione.

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è intervenuto al Daily Star, soffermandosi in particolare sul futuro delle coppe europee. (tuttocalcionews)

Se ne è parlato anche su altri media

Ho esaminato – ha aggiunto – un progetto pronto a portare 10 miliardi di euro al calcio europeo. “Le persone tra gli otto e i 25 anni hanno smesso di guardare il calcio, preferiscono giocare con gli smartphone. (Raffaele La Russa)

De Laurentiis ha anche aggiunto: "Noi italiani dobbiamo imparare dal calcio inglese Inoltre, creiamo un campionato europeo con un sistema di ingresso democratico, basato su ciò che le squadre ottengono nelle loro competizioni nazionali. (Calcioline)

In chiusura, Aurelio De Laurentiis ha affermato che: “Noi italiani dobbiamo imparare dal calcio inglese In un’intervista rilasciata al Daily Mail ha attaccato il sistema Uefa. (Il Sussidiario.net)

De Laurentiis fa tremare l’UEFA: “Studio un nuovo torneo da 10 miliardi di euro”

Per lui, la massima competizione europea dovrebbe essere la “casa del Napoli”, la presenza del club dovrebbe essere scontata o quasi. Non è stata casuale, per certi versi, la scelta di affidare il progetto tecnico a Luciano Spalletti. (Napoli Magazine)

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha rivelato di voler rivoluzionare il calcio europeo con una nuova riforma. Ecco perché i club hanno bisogno di parlare tra loro per creare un torneo più moderno e redditizio per tutti i partecipanti» (Juventus News 24)

Poi, a proposito delle differenze tra il calcio inglese e quello italiano, il numero del club partenopeo, primo in classifica in Serie A dopo 3 giornate, ha detto: “Noi italiani dobbiamo imparare dal calcio inglese Ciò significa che devi spendere di più e il premio in denaro delle competizioni europee non ne tiene conto. (Resto al Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr