L’inflazione nell’Unione europea sfiora il 10%

Corriere della Sera ECONOMIA

Rispetto a giugno, l’inflazione annuale è diminuita in sei Stati membri, è rimasta stabile in tre ed è aumentata in diciotto.

In Europa continua la corsa dei prezzi, con l’inflazione che sfiora la soglia del 10% mentre sale l’allarme recessione.

«Anche se entrassimo in recessione — ha aggiunto la banchiera — sarebbe abbastanza improbabile che le pressioni inflazionistiche scendano da sole

«Non escluderei la possibilità di entrare in una recessione tecnica», ha detto ieri Isabel Schnabel, componente del comitato esecutivo della Bce. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri media

Per evitare che il proprio denaro sul conto si svaluti, allora, come fare per ottenere interessi lordi fino al 3,50% con i buoni postali e i conti deposito? Buoni postali contro l’inflazione. I buoni fruttiferi postali che rendono interessi annui lordi fino al 3,50% sono quelli dedicati ai minori. (InvestireOggi.it)

Ad esempio, abbiamo assistito a un passaggio relativamente rapido dai prezzi dell'energia e dei prezzi alla produzione ai prezzi al consumo. Ciò è favorevole a dare più peso ai risultati effettivi dell'inflazione nelle decisioni di politica monetaria» (DiariodelWeb.it)

Sempre più in alto, l’inflazione nell’Ue vola verso il 10%. La Bce prepara un nuovo rialzo dei tassi da 50 punti nella riunione di settembre. Fabrizio Goria (La Stampa)

Le politiche monetarie attuate dalla Banca centrale europea (Bce) e, parallelamente sui mercati internazionali, quelle avviate dalla Federal Reserve (la banca centrale americana) danno frutti altalenanti. (ilGiornale.it)

Nuovo record per l’inflazione a luglio dopo una forte accelerazione dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari: l’inflazione annuale dell’Ue si è attestata al 9,8% rispetto al 9,6% di giugno. Il sentiment economico dell’Ue è sceso per il quinto mese consecutivo a luglio 2022, al di sotto della sua media di lungo termine. (Il Sole 24 ORE)

A certificarlo sono i dati Eurostat. Un anno fa era al 2,2%. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr