Estate da incubo per borsa Usa: Nasdaq fino a -75% dal top, S&P 500 -45%. Per il CIO di Guggenheim put Fed è ormai defunta

Finanzaonline.com ECONOMIA

In questa situazione, c’è chi paventa il peggio – Wall Street in primis con i suoi ripetuti crolli – e chi invece ritiene che i timori siano ingiustificati, come Mark Kolanovic di JP Morgan.

Il CIO di Guggenheim motiva tanto pessimismo con la realizzazione del fatto che la Fed non è più disposta a correre in soccorso di Wall Street.

L’indice S&P 500, che ora è in calo del 18% dal precedente massimo del 3 gennaio 2022 scorso, capitolerebbe invece del 45% rispetto a quel record. (Finanzaonline.com)

Su altri giornali

L’indice Dow Jones dei titoli industriali DJ Industriali ha chiuso l’ultima seduta della settimana praticamente invariato con un guadagno dello 0,03% a 31.261,90. Allo stesso tempo, ci sono indicazioni che la crescita economica potrebbe vacillare nelle principali economie globali. (Agenzia askanews)

Il Dow Jones si appresta a concludere la settimana in flessione del 2,8%, con un trend negativo per l'ottava settimana consecutiva, la fase ribassista più lunga dal 1932. Lo S&P 500 e il Nasdaq sono orientati a chiudere la settima settimana consecutiva in ribasso, con lo S&P 500 in flessione del 19% rispetto al precedente record testato agli inizi di gennaio. (Finanzaonline.com)

Intanto, i vanno su dello 0,1% a 1.843,40 dollari l’oncia, mentre la coppia si attesta a 1,0579, giù dello 0,1% Questa mattina la banca centrale cinese ha tagliato il di 15 punti base, tentando di stimolare la seconda economia mondiale nonché importante partner commerciale. (Investing.com Italia)

Nell'S&P 500, buona la performance dei(+1,88%),(+1,22%) e(+1,17%).In cima alla classifica deicomponenti il Dow Jones,(+2,05%),(+1,99%),(+1,91%) e(+1,85%).Le più forti vendite, invece, si manifestano su, che prosegue le contrattazioni a -1,98%. (Borsa Italiana)

Un nuovo deludente report emesso da parte di un gigante del commercio al dettaglio è stato troppo da gestire per il mercato ieri. Il report è stato ancora più allarmante per le sue analogie con quello di Walmart. (Investing.com Italia)

Lo S&P 500 e il Nasdaq sono orientati a chiudere la settima settimana consecutiva in ribasso, con lo S&P 500 in flessione del 19% rispetto al precedente record testato agli inizi di gennaio. Ieri lo S&P 500 è sceso dello 0,58% a 3.900,79, mentre il Dow Jones Industrial Average ha perso 236,94 punti (-0,75%), 31. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr