Evasione fiscale in tutta Italia, la "regia" nel bresciano

Evasione fiscale in tutta Italia, la regia nel bresciano
QuiBrescia.it INTERNO

L’indagine, denominata “Sweet water”, trae origine dal sequestro di 31 kg di hashish e dall’arresto di tre pregiudicati, avvenuto il 22 luglio 2018 a Rezzato, nel bresciano.

Il successivo sviluppo investigativo, avviato nell’ottobre 2018, ha consentito di individuare un’ associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati di natura fiscale.

Sono state anche accertate e contestate condotte relative alla detenzione ai fini dello spaccio di ingenti quantitativi di stupefacenti (hashish e cocaina). (QuiBrescia.it)

Su altri giornali

Nel mirino società "cartiere" e prestanomi. Le indagini già avviate nel 2018 hanno svelato che a capo del giro di spaccio c'era un pregiudicato bresciano residente in Spagna. (Fanpage.it)

È stato così individuato sodalizio criminale, con ramificazioni internazionali, finalizzato all’importazione di hashish e cocaina dalla Spagna, destinate alla piazza bresciana. Sono state inoltre emesse 11 ordinanze di interdizione dalla professione dell’attività di imprenditore per la durata di un anno. (ParmaToday)

Dalle prime luci dell'alba, 150 carabinieri del Comando Provinciale di Brescia stanno effettuando misure cautelari nei confronti di 18 persone, accusate di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari e di appropriazione indebita. (BresciaToday)

Evasione fiscale, arresti e sequestri anche in Bergamasca

Contestualmente, i carabinieri stanno eseguendo sequestri preventivi di beni mobili e immobili per un ammontare complessivo pari a circa 13 milioni di euro. L'operazione ha interessato le province di Brescia, Milano, Bergamo, Mantova, Lodi, Alessandria, Novara, Varese, Parma, Piacenza. (La Gazzetta di Mantova)

Sono intuito 15 le persone finite in carcere (11 per associazione per delinquere), 3 quelle finite agli arresti domiciliari. È stato così individuato sodalizio criminale, con ramificazioni internazionali, finalizzato all’importazione di hashish e cocaina dalla Spagna, destinate alla piazza bresciana. (BresciaToday)

Sono state anche accertate e contestate condotte relative alla detenzione ai fini dello spaccio di ingenti quantitativi di droga , ed in particolare hashish e cocaina. (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr