Elezioni, Alternativa rompe l’alleanza con Italexit

Elezioni, Alternativa rompe l’alleanza con Italexit
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Tanto che lo stesso Paragone aveva definito il passaggio pre-elettorale “come la scalata dell’Everest in infradito“.

I deputati di Alternativa se ne sono usciti con una nota in cui accusano Paragone di imbarcare neofascisti.

Lo stesso Paragone aveva fissato l’asticella sopra lo sbarramento del 3% (“3,6% al massimo”, aveva detto)

Ma l’accordo tra Italexit e i fuoriusciti dal Movimento 5 stelle è durato appena 48 ore. (Il Fatto Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altri media

"Dopo un confronto sui temi e una valida collaborazione cresciuta mese dopo mese in Parlamento - si legge in un comunicato del leader di Italexit e del presidente di Alt - annunciamo di aver trovato l'accordo per presentarsi insieme alle elezioni politiche. (Adnkronos)

«Raccogliere 750-1000 firme ad agosto significa voler eliminare le forze anti sistema. Italexit, che si presenterà per la prima volta alle elezioni il 25 settembre, deve infatti raccogliere le firme. (Open)

È quanto si legge in una nota di Alternativa. Purtroppo, abbiamo dovuto prendere atto che l’unico interesse di Alternativa era di ottenere posizioni in lista e di usare ItalExit come un taxi per il Parlamento" (Adnkronos)

Elezioni: Alternativa, sciolto accordo con Italexit - Attualità

Lo ha dichiarato il leader di ItalExit. Roma 3 agosto 2022 “Quello della raccolta delle firme rischia di essere l’ultimo paradosso della crisi della democrazia. Lo ha dichiarato il leader di ItalExit e senatore Gianluigi Paragone a margine della presentazione ufficiale dell'accordo elettorale tra ItalExit e Alternativa che si è svolta nella sala stampa della Camera (Corriere TV)

ma chi sono questi esponenti di estrema destra nelle liste di Italexit? L'ex portavoce, vicepresidente e frontman elettorale di CasaPound Simone Di Stefano intanto è uscito dal movimento per fondare "Alternativa per l'Italia" con Mario Adinolfi (Fanpage.it)

Laddove c'era un consenso di fondo su una serie di importanti nomi da presentare come candidati, nella composizione in dettaglio delle liste presentata da Italexit abbiamo riscontrato la presenza - anche in ruoli di capolista - di candidati organici a formazioni di ispirazione neofascista". (l'Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr