Una positività al Covid-19 tra lo staff, la Alpecin-Fenix si ritira dall'UAE Tour

Una positività al Covid-19 tra lo staff, la Alpecin-Fenix si ritira dall'UAE Tour
Cicloweb.it SPORT

La prima tappa dell’UAE Tour era stata vinta proprio dalla Alpecin-Fenix con il solito Mathieu van der Poel che quindi aveva indossato anche la maglia di leader in classifica generale: con questo ritiro, sarà quindi il giovane figlio d’arte David Dekker (Jumbo-Visma) ad affrontare la seconda tappa, una cronometro individuale di 13 chilometri, come capoclassifica virtuale.

Come già avvenuto un anno fa, quando ancora non avevamo ben chiaro cosa sarebbe successo da lì a breve, il Covid-19 torna a scuotere l’UAE Tour: questa mattina la Alpecin-Fenix ha infatti annunciato il ritiro immediato dalla corsa, confermato il motivo in una positività al coronavirus di un membro dello staff della squadra. (Cicloweb.it)

Ne parlano anche altri giornali

Mi hanno agevolato le cose fino ai piedi della salita finale. A un certo punto mi sono staccato ma ho continuato a lottare. (SpazioCiclismo)

Ciclismo, UAE Tour: Ganna si conferma imbattibile a cronometro 22 Febbraio 2021. Pogacar - che peraltro gareggia con i colori della UAE Emitares - adesso guida la classifica generale con 43" di vantaggio sullo stesso Adam Yates e con 1'03" sul portoghese Joao Almeida. (la Repubblica)

Tadej POGACAR UAE TEAM EMIRATES SLO 3:58:35 0:00. 2. Tadej POGACAR UAE TEAM EMIRATES SLO 7:58:30 0:00. 2 (TUTTOBICIWEB.it)

UAE Tour 2021, Tadej Pogacar festeggia: “È stata davvero dura ma sono molto felice di aver vinto”

Il finale è stato un affare a due tra il leader della generale, vincitore del Tour de France 2020, e il suo primo inseguitore (+43"), che hanno staccato il gruppo di testa a 4km dal traguardo per poi contendersi il successo al termine dei 166km. (RSI.ch Informazione)

Quest’oggi infatti, in occasione della terza tappa (166 km) con partenza da Al Ain, il gruppo subirà un altro bello scossone con l’ascesa finale verso Jebel Hafeet. Parlando sempre degli italiani, andrà analizzata la condizione in salita di Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Domenico Pozzovivo (Qhubeka-Assos) e Davide Formolo (UAE Team Emirates). (OA Sport)

Una vittoria da padrone, arrivata dopo aver risposto ai numerosi attacchi portati dai rivali, Sepp Kuss (Jumbo-Visma) e Adam Yates (Ineos-Grenadiers) su tutti. È stata una giornata davvero difficile e piuttosto stressante, di nuovo a causa dei ventagli. (SpazioCiclismo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr