Vaccini Covid, oltre 100mila reazioni avverse in Italia/ Report Aifa: '85% non gravi'

Vaccini Covid, oltre 100mila reazioni avverse in Italia/ Report Aifa: '85% non gravi'
Il Sussidiario.net SALUTE

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha aggiornato il report circa le reazioni avverse ai vaccini Covid, che nel nostro Paese, dall’avvio della campagna vaccinale sino ad oggi, sono state oltre 100mila, delle quali l’85% è classificabile come “non grave”.

In particolare, si legge nel nono rapporto di farmacovigilanza sui preparati anti-Covid, al 26 settembre scorso in Italia sono state 101.110 le segnalazioni di sospetta reazione avversa su oltre 84 milioni di dosi somministrate. (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altre fonti

► Farmaci contro il Covid bloccati, Aifa sotto inchiesta. Le segnalazioni gravi corrispondono al 14,4% del totale, con un tasso di 17 eventi gravi ogni 100mila dosi somministrate. (Imola Oggi)

Scarica il nono Rapporto sorveglianza vaccini Covid-19. Per tutti i vaccini, gli eventi avversi più segnalati sono «febbre, stanchezza, cefalea, dolori muscolari/articolari, reazione locale o dolore in sede di iniezione, brividi e nausea». (VeronaSera)

Le segnalazioni gravi corrispondono al 14,4% del totale, con un tasso di 17 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate. In linea con i precedenti Rapporti, la distribuzione delle segnalazioni per tipologia di vaccino ricalca quella delle somministrazioni (Comirnaty 68%, Vaxzevria 22%, Spikevax 9%, Covid-19 vaccino Janssen 1%) (AGI - Agenzia Italia)

Il report dell'Aifa: " Una sola reazione avversa dopo 46mila terze dosi somministrate"

Tanto da aver causato nel periodo tra il 27 dicembre 2020 e il 26 settembre 2021 appena 101.110 segnalazioni di sospette reazioni su un totale di 84.010.605 dosi somministrate: lo 0,12%. Il Paese, insomma, è in via di guarigione e la ragione sta nell’85% di popolazione sopra i 12 anni che – finora senza obbligo alcuno – ha aderito finora alla campagna vaccinale (di cui l’80% con due dosi). (Avvenire)

In 397 casi il decesso è registrato dopo la prima dose e in 211 dopo la seconda. L’Agenzia italiana del farmaco ha pubblicato il nono Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini Covid ( qui l'ottavo ). (La Pressa)

Pfizer è il vaccino attualmente più utilizzato nella campagna vaccinale italiana (71,2%), seguito da Vaxzevria (14,5%), Spikevax (12,5%) e COVID-19 Vaccino Janssen (1,8%). Il primo report è confortante: a meno di un mese dall'avvio delle somministrazioni delle terze dosi di vaccino, su 46.000 persone che l'hanno ricevuta è stata segnalata una sola reazione avversa. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr