No Green Pass, Giuliano Castellino: "Portateci da Landini o ce lo prendiamo noi", guai per la Lamorgese?

No Green Pass, Giuliano Castellino: Portateci da Landini o ce lo prendiamo noi, guai per la Lamorgese?
Liberoquotidiano.it INTERNO

Queste le parole di Giuliano Castellino, leader di Forza Nuova, rivolte ai poliziotti, sabato a Roma, dopo che alcuni esponenti del movimento erano riusciti a sfondare il cordone e raggiungere la sede della Cgil.

E sempre dalle indagini emerge che, sono stati usati "bastoni, spranghe di ferro e altri oggetti atti ad offendere".

13 ottobre 2021 a. a. a. "Portateci da Maurizio Landini o lo andiamo a prendere noi". (Liberoquotidiano.it)

Ne parlano anche altre fonti

A cura di Natascia Grbic. Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Coronavirus ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI. "Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi". (Fanpage.it)

Al fine di raggiungere lo scopo i manifestanti ponevano in essere atti di violenza e aggressione nei confronti degli agenti di polizia” Nella richiesta viene ricostruito, inoltre, che “giunti presso la sede della Cgil, Castellino si rivolgeva ad un funzionario di polizia posto a protezione della sede, dicendogli: ’lasciatece passà, dovemo entrà’. (Adnkronos)

A individuarla, intorno alle 8.30, è stato un passante che poi ha subito avvisato alcuni dirigenti della Camera del lavoro di Jesi. Non ci sono stati danni a persone e cose, come fa sapere la Cgil sul sito. (LaPresse)

Assalto Cgil, Castellino alla polizia: “Portateci da Landini o lo andiamo a prendere”

Il dettaglio emerge dalla richiesta di convalida dell'arresto avanzato dalla Procura di Roma. I sei sono detenuti in carcere a Poggio Reale di Napoli e in quello romano di Rebibbia. (Il Messaggero)

Al fine di raggiungere lo scopo i manifestanti ponevano in essere atti di violenza e aggressione nei confronti degli agenti di polizia» E ancora: «giunti presso la sede della Cgil, Castellino si è rivolto a un funzionario di polizia posto a protezione della sede, dicendogli: “Lasciatece passà, dovemo entrà“. (Open)

È in quel momento che il leader romano di Forza Nuova dice agli operatori di polizia: “Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi…”. Castellino, scrivono ancora i pubblici ministeri, torna a dialogare con un funzionario di polizia: “Lasciatece passa’, dovemo entrà”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr