Coronavirus, un anno dal 'paziente uno'

Coronavirus, un anno dal 'paziente uno'
Tiscali.it INTERNO

Il paziente 1 viene identificato in un 38enne di Codogno, Mattia Maestri, ricoverato la notte tra il 20 e il 21 febbraio.

Il 21 febbraio si scopre anche un focolaio a Vo' Euganeo e si registra il primo morto a Padova.

Tutte le visite vengono sospese.

Un anno fa la notizia del primo contagiato da Sars-CoV 2 in Italia.

Il giorno successivo viene istituita la zona rossa per 10 comuni del Lodigiano e per Vo' Euganeo

(Tiscali.it)

Su altre fonti

Però sarebbe anche necessario comprendere le esigenze Al centro del… -. Ultime Notizie dalla rete : Ospedale San. LA NAZIONE. I ricoveri in area non critica, infine, indicano: 1 paziente a Montebelluna, 32 a Vittorio Veneto, 19 al Ca' Foncello, 15 alCamillo di Treviso e 4 a Motta di Livenza. (Zazoom Blog)

Anche all’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino è stato osservato un minuto di silenzio, questa mattina, in memoria dei colleghi vittime della pandemia. La Direzione Strategica dell’Azienda Moscati, nel ricordare i tanti operatori sanitari uccisi dal virus, esprime un particolare pensiero di vicinanza alla famiglia dell’infettivologo Mario Claudio Magliocca, dirigente medico dell’Unità operativa di Malattie Infettive, deceduto lo scorso dicembre in un reparto Covid del suo ospedale, dove, finché ha potuto, ha lavorato con passione, profondo senso del dovere e grande umanità (AvellinoToday)

La figura di Marcello Natali resterà per sempre nella memoria dei lodigiani "È stata l’ultima volta che l’ho sentito", ricorda la moglie Tiziana. (IL GIORNO)

Moscati, un minuto di silenzio per i martiri del covid

“Grazie all’intuizione della dottoressa Annalisa Malara, collega rianimatrice a Codogno, la sera del 20 febbraio il paziente era stato sottoposto al tampone che aveva dato esito positivo. Il Policlinico “San Matteo” di Pavia riceve una telefonata dai colleghi di Codogno: “Potete accettare un paziente? (L'HuffPost)

Anche all’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino è stato osservato un minuto di silenzio, questa mattina, in memoria dei colleghi vittime della pandemia. (Avlive)

Moscati, un minuto di silenzio per i martiri del covid Silenzio e poi applausi per ricordare i sanitari morti. La Direzione Strategica dell’Azienda Moscati, nel ricordare i tanti operatori sanitari uccisi dal virus, esprime un particolare pensiero di vicinanza alla famiglia dell’infettivologo Mario Claudio Magliocca, dirigente medico dell’Unità operativa di Malattie Infettive, deceduto lo scorso dicembre in un reparto Covid del suo ospedale, dove, finché ha potuto, ha lavorato con passione, profondo senso del dovere e grande umanità (Ottopagine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr