Otto comuni bergamaschi in zona arancione rafforzata

Otto comuni bergamaschi in zona arancione rafforzata
Valseriana News INTERNO

Ancora non è stato detto da quando scatteranno le misure.

Provvedimenti stringenti nelle zone più a rischio: è questo il modus operandi adottato da Regione Lombardia in questa fase di contenimento del Covid-19.

Una nuova ordinanza regionale per la zona arancione rafforzata. «Oggi il presidente Fontana firmerà un’ordinanza per l’istituzione in tutta la Provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Caleppio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino, in provincia di Cremona, una zona arancione rafforzata, che preveda oltre alle normali misure della zona arancione, anche la chiusura delle scuole d’infanzia, elementari e medie, il divieto di recarsi nelle seconde case, l’utilizzo dello smart working dove possibile e la chiusura della attività in presenza» ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti (Valseriana News)

Ne parlano anche altri giornali

Bergamo, semi-lockdown in 8 Comuni. Scuole chiuse e vaccinazioni a tappeto Scatta oggi alle 18 la zona arancione rafforzata a Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso (L'Eco di Bergamo)

Sull’Oglio la “diga” anti-Covid a suon di vaccini. Intanto Brescia, diversi Comuni bergamaschi e Soncino in zona arancione rafforzata.

Sarà una sorta di “diga”, ha spiegato Bertolaso”, che si costruirà proprio con una massiccia campagna di vaccini partendo dalle sponde dell’Oglio. Ma proprio lungo la fascia est della Bassa, sull’Oglio, comincia la controffensiva di Regione: la “diga” contro il Covid-149 sarà costruita a suon di vaccini, soprattutto del genere AstraZeneca. (Prima Treviglio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr