Australian Open, Djokovic nel tabellone da "sospeso"

Australian Open, Djokovic nel tabellone da sospeso
Tuttosport SPORT

Il numero 1 del tennis ha avuto il visto annullato all'arrivo la scorsa settimana quando è stata messa in discussione la sua esenzione dalla vaccinazione, ma ha vinto una battaglia legale che gli ha permesso di rimanere nel paese.

Rischia ancora la prospettiva dell'espulsione.

(Australia) - Seppur in ritardo, è stato finalmente effettuato il sorteggio per gli Australian Open, dove spicca la presenza di Novak Djokovic al primo turno, messo di fronte al connazionale Miomir Kecmanovic. (Tuttosport)

Su altri media

Il primo ministro serbo, Ana Brnabic, ha affermato che sarebbe una «chiara violazione» delle regole del paese Covid se il tennista si fosse presentato in pubblico sapendo di essere positivo al virus (Corriere della Sera)

A meno di clamorosi ribaltamenti di fronte, pertanto, Novak Djokovic − nove volte campione agli Australian Open − scenderà in campo per difendere il titolo conquistato lo scorso anno e nel suo primo match in programma affronterà il connazionale Miomir Kecmanovic. (Tennis World Italia)

Il tabellone principale degli Australian Open prende forma con Novak Djokovic. Non pesca benissimo neanche Fabio Fognini, in rotta di collisione al primo turno con Tallon Griekspoor: rivelazione assoluta della passata stagione, soprattutto nel circuito minore. (Tennis World Italia)

Tsitsipas tuona contro Djokovic: “Ha giocato con le sue proprie regole”

Il ministro dell'Immigrazione prende tempo: il numero uno al mondo affronterà al primo turno il connazionale Kecmanovic. Novak Djokovic è stato provvisoriamente ammesso al tabellone maschile dell’Australian Open, prima prova stagionale del Grande Slam. (LaPresse)

Djokovic è stato sorteggiato nel tabellone con il connazionale Miomir Kecmanovic, ma potrebbe non scendere mai in campo: secondo la stampa australiana, il Governo è deciso a portare avanti la sua linea rigorista e procederà all'espulsione per non creare un precedente Il tennista serbo, che aveva prenotato il campo per due ore, ha recuperato le sue cose e ha lasciato subito il terreno di gioco. (Sportal)

Dopo Fucsovics e Joao Sousa, ecco le parole al veleno di Stefanos Tsitsipas. Una minoranza, invece, ha seguito un percorso diverso e non aderisce alle regole; quindi, fa sembrare la maggior parte di noi degli stupidi. (LiveTennis.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr