Mps-UniCredit: Orcel lancia aut aut al Tesoro, accordo non oltre il 27 ottobre

Finanzaonline.com ECONOMIA

Ma prima il Tesoro dovrà versare di tasca sua 7 miliardi di euro per l'aumento di capitale lanciando una sorta di operazione di make up del Monte

E' quanto riporta il Messaggero nella sua edizione odierna, scrivendo che "da fonti dirette del dossier si apprende che Andrea Orcel ha posto un aut aut alla controparte: term sheet (accordo quadro) entro il 27 ottobre", ovvero giorno in cui si riunirà il cda di Piazza Gae Aulenti per l'approvazione della trimestrale, che sarà poi diramata ai mercati il giorno successivo, 28 ottobre. (Finanzaonline.com)

La notizia riportata su altri giornali

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

La Repubblica riporta anche la cifra precisa: 7,3 miliardi, come scrive Andrea Greco nell’articolo: “Unicredit-Mps il conto giusto è 7,3 miliardi”:. Viene da dire che già il fatto che Orcel lanci un ultimatum al Mef, è motivo di imbarazzo per il governo Draghi. (Finanzaonline.com)

La richiesta di Unicredit è di prendere Mps, oltre che a impatto zero sul capitale, ripulita dai rischi legali, senza npl (da cedere ad Amco), senza le società prodotto (Mps leasing & Factoring, Mps fiduciaria, Mps Capital services). (The MediTelegraph)

Se l'accordo con Mps dovesse fallire", Equita si aspetta un effetto positivo per Banco Bpm, dal momento che la Sim milanese ritiene che aumenterebbe l'impatto speculativo in vista di un possibile M&A". (Milano Finanza)

Inoltre, UniCredit avrebbe detto di no ad Mps Capital Service ad altre 4 controllate della banca senese, mentre sarebbe disposta ad integrare la banca online Widiba e gli sportelli del Centro e Nord Italia. (Investing.com)

Servirà tempo per avvicinare le parti, bisognerà sciogliere i nodi del personale, del marchio, delle società prodotto di cui Unicredit non vuol sapere Quest’ultimi saranno utili per dare un’idea della complessa scissione non proporzionale che celebri le nozze della banca del Mef con Unicredit. (Bluerating.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr