Auto elettriche, il consiglio degli esperti all'Ue per contenere la Cina: «Fate veicoli più piccoli»

Open ECONOMIA

Uno dei pilastri della transizione ecologica intrapresa dell’Unione Europea riguarda la trasformazione del settore dei trasporti. Più in particolare, il passaggio dalle auto a motore endotermico ai veicoli elettrici. Il tema è finito anche nel discorso di Ursula von der Leyen al Parlamento europeo, in cui la presidente della Commissione ha accusato la Cina di concorrenza sleale. «I mercati globali sono inondati di auto elettriche economiche cinesi. (Open)

Ne parlano anche altre fonti

L’UE avvierà un’indagine sui sospetti secondo cui la Cina ha concesso ingenti sussidi statali ai suoi produttori di auto elettriche, poiché l’Europa teme la capacità della propria industria di competere con i bassi prezzi della Cina. (MotoriSuMotori)

Auto elettriche cinesi. Ecco il nemico dell'Europa. Modelli provenienti dal colosso orientale con prezzi più bassi rispetto a quello delle controparti con passaporto occidentale. Un pericolo per i nostri costruttori, tanto da indurre - sotto pressione di vari governi - l'Unione Europea ad avviare un'indagine "anti-dumping", volta a fare chiarezza sui prezzi dei modelli importati da Pechino (Motor1 Italia)

Il discorso sullo “stato dell’Unione” della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen apre uno spiraglio di cambiamento anche nel settore della mobilità, fortemente impegnato nella transizione energetica (ilmessaggero.it)

L’auto rischia di diventare la miccia di una guerra commerciale fra Cina e Unione europea. Mercoledì la Commissione Ue ha annunciato l’apertura di un’inchiesta sulle vetture elettriche cinesi per verificare se i sussidi pubblici di Pechino stiano alterando la concorrenza nel mercato a favore dei costruttori cinesi. (Corriere della Sera)

La scorsa settimana, durante un evento, un uomo d’affari ha improvvisamente tirato fuori il suo telefono per mostrarmi la sua esperienza con un taxi senza conducente nel centro di Pechino. Nel video, un robotaxi ha affrontato in modo impressionante una svolta attraverso diverse corsie di una strada trafficata. (Start Magazine)

A cura di Tommaso Coluzzi La Cina potrebbe reagire alle mosse dell'Unione europea, anche perché l'opinione della Commissione Ue su Pechino e sulla Via della Seta è nota da tempo. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr