Covid oggi Gb, Johnson: 'Green Pass rimane opzione'

Covid oggi Gb, Johnson: 'Green Pass rimane opzione'
Più informazioni:
Tiscali.it INTERNO

Il Green pass Covid o i passaporti vaccinali, sebbene al momento esclusi, rimangono "una parte importante del nostro repertorio" e sarebbe "intelligente non escluderli" per accedere a luoghi particolarmente affollati, come i pub.

Si tratta del cosiddetto "Piano B", che prevede l'obbligo di indossare la mascherina, l'introduzione del Green Pass per una serie di luoghi al chiuso e il ricorso allo smartworking. (Tiscali.it)

Su altre testate

Dal primo settembre 2021 e per il momento fino al 31 dicembre 2021 sono obbligati a possedere il green pass anche docenti, presidi e assistenti tecnici amministrativi delle scuole. Il ministro della salute Speranza si dice favorevole ad introdurre l’obbligo di green pass anche per coloro che lavorano in azienda (dove attualmente il certificato serve solo per accedere ai tavoli al chiuso delle mense) (Il Tabloid)

Una situazione che mette in difficoltà gli istituti alle prese con i controlli per il green pass e con mille pratiche legate proprio alla sicurezza per la pandemia. Gestione dell’emergenza Covid negli istituti scolastici, manca il personale. (il Resto del Carlino)

Il “Piano A”, che il governo invece intende perseguire nei prossimi sette mesi, prevede il varo di una campagna per la terza dose di vaccino per la popolazione al di sopra dei 50 anni Così il premier britannico Boris Johnson, che sta illustrando la strategia del governo per affrontare la pandemia in autunno e inverno. (siciliareport.it)

I carbonari del Green pass

Si tratta del cosiddetto "Piano B", che prevede l'obbligo di indossare la mascherina, l'introduzione del Green Pass per una serie di luoghi al chiuso e il ricorso allo smartworking. Così il premier britannico Boris Johnson, che sta illustrando la strategia del governo per affrontare la pandemia in autunno e inverno. (SassariNotizie.com)

Nel piano di 32 pagine, pubblicato oggi, si afferma che il governo “si impegna ad intraprendere qualsiasi azione necessaria per proteggere l’Nhs (il Servizio sanitario nazionale) dall’essere sopraffatto”, ma “le restrizioni economiche e sociali più dannose” verranno prese in considerazione solamente come “ultima possibilità”. (SardiniaPost)

Poi certo, c'è chi fa più sul serio e compra o vende davvero Green pass fasulli. Non è riuscita a vedere la fine della pandemia ma, peggio ancora, ha fatto in tempo a vedere emergere movimenti no vax e no Green pass che se non fossero pericolosi sarebbero grotteschi. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr