Borsa: settimana in rosso tra Fed e Ucraina, Milano giu' del 2,9% da inizio 2022 - Il Sole 24 ORE

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Borsa: settimana in rosso tra Fed e Ucraina, Milano giu' del 2,9% da inizio 2022. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 28 gen - Le tensioni sulla situazione ucraina e la politica sui tassi Usa della Federal Reserve sono stati i fattori che hanno originato una settimana in altalena per le Borse europee chiusasi con un bilancio in rosso per tutti i principali listini.

Fon. (RADIOCOR) 28-01-22 19:00:28 (0680) 3 NNNN

I tecnologici, i servizi finanziari e i titoli industriali sono stati i settori piu' penalizzati. (Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altre fonti

- MILANO, 28 GEN - Le Borse europee rallentano ancora con i listini che cedono oltre l'1%. I mercati non hanno ancora digerito le decisioni della Fed sulla politica monetaria mentre si guarda alla stagione delle trimestrali per verificare l'intensità della ripresa. (Tiscali.it)

Borse Ue deboli, a Piazza Affari scatta UniCredit. Nonostante i rialzi sulle piazza asiatiche, Wall Street ha fatto registrare repentini cambi di direzione nelle ultime sedute, con l’indice S&P 500 che cede il 10% dal record del 3 gennaio. (Investing.com)

Fon. (RADIOCOR) 28-01-22 18:30:47 (0646) 3 NNNN Si spostera' prevalentemente in Europa il calendario delle trimestrali, mentre dagli Stati Uniti e' atteso a fine settimana il rapporto sul mercato del lavoro di gennaio. (Borsa Italiana)

Reuters/Flavio Lo Scalzo Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano. MILANO (Reuters) - Nell'ultima seduta di una settimana volatile a Piazza Affari si intensificano le vendite in linea con il debole andamento dell'azionario europeo. (Notizie - MSN Italia)

– Si amplia la corrente di vendite sulle Borse europee e Milano ha toccato un ribasso del 2% con l’indice Ftse Mib. Secondo gli operatori sui mercati pesano i timori sulla ‘stretta’ della Federal Reserve che potrebbe condizionare altre banche centrali, oltre all’impatto di Omicron sull’economia e al rischio di scontro militare tra Russia e Nato in Ucraina (Icona News)

La raffica di dati economici ha offerto delle buone notizie, con il PIL francese e spagnolo cresciuto più rapidamente del previsto nel quarto trimestre. Questo dovrebbe compensare il previsto calo del PIL tedesco nel trimestre, che dovrebbe essere confermato nel corso della giornata. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr