Uno scivolo d’oro sulle pensioni per salvare MPS ma lo paghiamo tutti noi!

InvestireOggi.it ECONOMIA

Al via migliaia di pensioni anticipate in Banca Monte dei Paschi (MPS). Entro dicembre lasceranno il posto di lavoro ben 3.500 bancari con un anticipo pensione che può arrivare fino a 7 anni rispetto all’età di uscita. Un terno al lotto si potrebbe dire. Anche perché ai dipendenti di MPS sarà riconosciuta una indennità pari al 85% della retribuzione e subito il TFR maturato. Cosa impensabile per la generalità dei lavoratori. (InvestireOggi.it)

La notizia riportata su altri media

La pensione anticipata è una misura che spetta a determinati lavoratori e permette di ricevere un assegno prima della pensione di vecchiaia. L’importo da non superare è 5mila euro lordi annui e vale dal momento in cui decorre la pensione anticipata e il compimento dell’età per la pensione anticipata (InformazioneOggi.it)

Le 58 domande sono state tutte finanziate entro il limite massimo stabilito dal bando, per un importo complessivo pari a 2 milioni di euro “Delle 56 organizzazioni regolarmente iscritte nell’elenco regionale, sono pervenute 58 richieste di contributo e sono state tutte finanziate – ha commentato l’assessore -. (MI-LORENTEGGIO.COM – LE ULTIME NOTIZIE DI CRONACA, POLITICA, ANNUNCI, SPORT, FOTO E VIDEO DI MILANO E LA LOMBARDIA)

Sembra quasi una maledizione. La storia si ripete ad ogni cambio di Governo. Chiunque si appresti a varcare la soglia di Palazzo Chigi si trova in cima alla lista (dei problemi) il dossier Monte dei Paschi. (Corriere Fiorentino)

Da settimane l'Ad Lovaglio sta cercando di coinvolgere banche e, si vocifera anche hedge fund, per raggiungere quei 900 milioni necessari per ottenere l'ok finale di Dg Comp e Bce alla nuova liquidità necessaria per portare avanti il piano strategico al 2026. (Investing.com Italia)

Ogni giorno, dalle parti di Rocca Salimbeni, si assiste a una doccia scozzese di promesse di adesioni e condizioni che allontanano i potenziali investimenti. Di Pino Di Blasio Il tempo stringe e la tela che Luigi Lovaglio sta tessendo attorno all’aumento di capitale del Monte dei Paschi rischia di disfarsi nell’effetto Penelope. (LA NAZIONE)

Il tracollo dei prezzi si era arrestato a settembre, quando si era registrato un rally sul varo proprio della ricapitalizzazione a ottobre. La banca toscana deve ancora trovare gli investitori che mettano a disposizione fino a 900 milioni di euro, dato che lo stato farà la sua parte con 1,6 miliardi. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr