Covid, la data x per ripartire: Speranza svela un retroscena

Covid, la data x per ripartire: Speranza svela un retroscena
Virgilio Notizie INTERNO

Covid, la data x per ripartire: Speranza svela un retroscena Il ministro Speranza ha detto la sua versione su una possibile "data x" da segnare sul calendario per ripartire dopo il Covid. Con il ritorno delle regioni italiane in zona arancione e rossa in base alle diverse fasce di rischio, dopo che in diverse zone d’Italia i ristoratori hanno manifestato per le riaperture, il ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto a “diMartedì” su La7 per fare il punto della situazione. (Virgilio Notizie)

Su altre testate

Il piano vaccinale iniziale verrebbe quindi stravolto, dato che lo schema di partenza di alcuni mesi fa prevedeva la somministrazione di AstraZeneca ai meno anziani. Di sicuro, ad oggi, il quadro per l'Italia appare a tinte fosche: la campagna vaccinale si sta via via trasformando in un drammatico calvario (Liberoquotidiano.it)

Mi fido dell’Aifa e mi fido dell’Ema“, ha spiegato, aggiungendo che i vaccini rappresentano l’unica strada per uscire dall’emergenza Speranza ha poi detto la sua su un tema particolarmente dibattuto nei giorni scorsi, in occasione delle vacanze di Pasqua: quello dei viaggi all’estero. (Leggilo.org)

Non abbiamo di fronte anni di difficoltà, credo che già nelle prossime settimane grazie alle misure che abbiamo adottato e all'accelerazione della campagna vaccinale vedremo risultati che andranno nella direzione giusta. (IL GIORNO)

Speranza: "AstraZeneca oltre 60 anni di età, a breve provvedimento con indicazioni"

Che avrebbe spiegato che il provvedimento -sotto forma di ordinanza o circolare- verrà scritto già nelle prossime ore (Adnkronos) - Un provvedimento con le nuove indicazioni per il vaccino AstraZeneca. (LiberoQuotidiano.it)

Speranza fa il punto su vaccini e AstraZeneca. Infine, Speranza parla dei vaccini: “Penso che ci siano ora quelle condizioni per fare quella accelerazione di cui tutti abbiamo bisogno. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, torna a ribadire la sua linea in tema di gestione sanitaria dell’emergenza Coronavirus. (Fanpage.it)

Il vaccino prodotto dall’azienda anglo-svedese è stato approvato sopra i 18 anni e non è vietato somministrarlo a chi è sotto i 60 anni, ma fortemente “raccomandato sopra ai 60”. Germania e Spagna hanno deciso uso sopra i 60 anni e la Francia sopra i 55 anni di età. (Nordest24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr