Crollano visite e ricoveri "non-Covid": in Sardegna -40% di mammografie nell'anno

Crollano visite e ricoveri non-Covid: in Sardegna -40% di mammografie nell'anno
L'Unione Sarda.it SALUTE

In controtendenza invece Lazio e Sardegna: l'Isola vede addirittura una crescita di circa il 6% dei volumi di interventi.

Brusco calo del 22% anche per i ricoveri per ictus ischemico, con punte del 54% in Valle d'Aosta e di quasi il 50% in Molise.

Per quanto riguarda invece i ricoveri urgenti, la diminuzione è stata del -24% a livello nazionale, con il dato peggiore registrato in Molise (-55%) e quello migliore in Lombardia (-12%). (L'Unione Sarda.it)

Su altri media

In testa il Molise che ne ha visto un taglio -73%, mentre dal lato opposto c’è la Provincia Autonoma di Bolzano con il -35,5%. Tra marzo e giugno 2020 in Italia c’è stata una riduzione del -49,9% di ricoveri programmati rispetto agli stessi mesi del 2019. (QuiFinanza)

L’analisi del cosiddetto “effetto Covid” è stata realizzata in collaborazione con il Laboratorio Management e Sanità (MeS) della Scuola Superiore Sant’Anna. Per quanto riguarda invece i ricoveri urgenti, la diminuzione è stata del -24% a livello nazionale, con il dato peggiore registrato in Molise (-55%) e quello migliore in Lombardia (-12%). (Il Capoluogo)

Covid, Agenas: -30% mammografie e -22% ricoveri per ictus

Per quanto riguarda invece i ricoveri urgenti, la diminuzione è stata del -24% a livello nazionale, con il dato peggiore registrato in Molise (-55%) e quello migliore in Lombardia (-12%) A monitorare la capacità di tenuta dei sistemi sanitari regionali durante la pandemia i dati elaborati dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) che ha messo a confronto gli stessi periodi del 2020 con quelli del 2019. (La Repubblica)

– Nell’anno della pandemia che ha colpito il mondo intero l’Italia è alle prese con il crollo di visite e ricoveri, con uno stravolgimento del sistema sanitario. E, ancora, tra marzo e giugno 2020 in Italia c’è stata una riduzione del -49,9% di ricoveri programmati rispetto agli stessi mesi del 2019 e una diminuzione dei ricoveri urgenti del -24%. (Quotidiano online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr