I russi lasceranno il Kazakistan quando vogliono, non giovedì, come ha detto Dokayev / Il ministro della Difesa russo si scontra con il presidente del Kazakistan - Internazionale

Consulenza Benessere ESTERI

Secondo lui, il ministro della Difesa russo ha affermato che le forze di pace dell’OTSC stanno attualmente lavorando per proteggere importanti strutture militari, governative e sociali.

Secondo il presidente del Kazakistan, la squadra unita inviata in Kazakistan conta 2.030 soldati, ma secondo alcune fonti dei media russi, il numero delle truppe schierate sarà maggiore

Ciò è in netto contrasto con la dichiarazione rilasciata martedì dal presidente kazako Qasim-Jomar Tokayev davanti al parlamento. (Consulenza Benessere)

Ne parlano anche altre fonti

Il presidente aveva chiesto ai Paesi del Trattato di sicurezza collettiva (Csto) guidato da Mosca di inviare soldati per aiutarlo a riprendere il controllo della situazione (RagusaNews)

Parlando al parlamento Tokayev ha ribadito che il paese ha ottenuto il successo contro i terroristi e ha ricordato la sua richiesta di asisstenza militare dal trattato di sicurezza collettiva. Il presidente aveva chiesto ai Paesi del Trattato di sicurezza collettiva (Csto) guidato da Mosca di inviare soldati per aiutarlo a riprendere il controllo della situazione. (TRT)

– CATANIA, 11 GEN – La polizia, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania, ha arrestato 16 persone appartenenti al clan "Pillera-Puntina", indagate per associazione di tipo mafioso, estorsione e usura. (EspansioneTv)

Ma Tokayev ha insistito sul fatto che il ritiro sarebbe iniziato questa settimana e sarebbe stato completato entro 10 giorni. Dmitry Peskov, portavoce del presidente russo Vladimir Putin, ha affermato che le forze armate si ritireranno secondo il programma richiesto. (Generazione Scuola)

Lotta tra gruppi di potere. Diversi osservatori ritengono che in Kazakistan sia in atto una lotta interna tra gruppi di potere. Almeno 10mila arresti. Non è neanche chiaro quante persone abbiano perso la vita nei disordini. (laRegione)

Diversi osservatori ritengono che in Kazakhstan sia in atto una lotta interna tra gruppi di potere. Giovedì la polizia kazaka ha affermato di aver ucciso “decine” di manifestanti e sabato, nonostante gli appelli internazionali contro le violenze, Tokayev aveva detto di aver autorizzato la polizia a sparare “per uccidere, senza avvertimento”. (la voce d'italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr