Covid, 14 nuovi casi nel Vibonese ma in tutta la Calabria si contano oggi +511 contagi e 10 decessi

Il Vibonese INTERNO

Altra Regione o stato estero: casi attivi 60 (60 in isolamento domiciliare); casi chiusi 309 (309 guariti).

Crotone: casi attivi 1.055 (39 in reparto; 1.016 in isolamento domiciliare); casi chiusi 3.225 (3.170 guariti, 55 deceduti).

Reggio Calabria: casi attivi 1.534 (90 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 12 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 7 in terapia intensiva; 1.425 in isolamento domiciliare); casi chiusi 15.840 (15.593 guariti, 247 deceduti). (Il Vibonese)

Su altre testate

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 449 (16 ricoverati, 433 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 3.950 (3.879 guariti, 71 deceduti). – Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.499 (91 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 14 in reparto al P. (Corriere della Calabria)

Assolta dottoressa del pronto soccorso di Rossano. 21 ore fa: Ferro (Fdi): «Non ricevo certo lezioni dal consigliere Molinaro». 5 ore fa: Vaccini, primo caso di reazione allergica a Corigliano-Rossano. (Ecodellojonio)

Il piano vaccinale della Regione, in merito ai "panchinari" prevede infatti: I "panchinari" del vaccino, però, sono divenuti famosi in seguito al caso Scanzi, il noto giornalista che, proprio grazie alla lista delle riserve, è riuscito a vaccinarsi con Astrazeneca. (CityNow)

Il bollettino della Regione. Ci sono tre morti nel giorno di Pasqua nella città dello Stretto per coronavirus, mentre salgono a più 153 i contagi. Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.534 (90 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 12 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 7 in terapia intensiva; 1.425 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 15.840 (15.593 guariti, 247 deceduti). (Il Reggino)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 449 (16 ricoverati, 433 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 3.950 (3.879 guariti, 71 deceduti). – Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.499 (91 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 14 in reparto al P. (wesud)

Tempo di lettura 3 Minuti. I reparti Covid in diversi ospedali calabresi stanno letteralmente scoppiando. Non è rilevante che l’occupazione dei posti in terapia intensiva sia attualmente sotto la soglia di sicurezza (diversamente da quella dei reparti Covid non intensivi). (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr