Rapporto INVALSI 2021, gravi i danni causati alla scuola dalla pandemia e dalla DaD a singhiozzo

Rapporto INVALSI 2021, gravi i danni causati alla scuola dalla pandemia e dalla DaD a singhiozzo
AndriaViva INTERNO

Inoltre, tra questi ultimi diminuisce di più la quota di studenti con risultati più elevati.

Si riduce quindi l'effetto perequativo della scuola sugli studenti che ottengono risultati buoni o molto buoni, nonostante provengano da un ambiente non favorevole (i cosiddetti resilienti).I divari territoriali tendono ad ampliarsi.Emergono forti evidenze di disuguaglianza educativa nelle regioni del Mezzogiorno sia in termini di diversa capacità della scuola di attenuare l'effetto delle differenze socio-economico-culturali sia in termini di differenze tra scuole e, soprattutto, tra classi. (AndriaViva)

Su altri giornali

Dopo un anno di didattica a distanza uno studente su due in italia è uscito dal liceo senza le necessarie competenze (TG La7)

Sul tema, il Ministro: “Il Ministero è da tempo al lavoro per il rientro a settembre in presenza e in sicurezza. Interventi per garantire la scuola in sicurezza, sono quelli stabiliti dal Dl Sostegni bis che andrà presto in conversione. (Tecnica della Scuola)

Dopo un anno di didattica a distanza uno studente su due in italia è uscito dal liceo senza le necessarie competenze (TG La7)

Como, genitori in rivolta contro il ritorno della Dad: "Danni e disagi per i ragazzi, grottesca assenza di soluzioni"

Al consiglio comunale di lunedì pomeriggio è stato infatti messo un nuovo punto all’ordine del giorno tutto dedicato alla questione che interessa circa 600 alunni da riposizionare. di Luca Bongianni La città ora aspetta risposte e soluzioni sull’inagibilità della scuola Curtatone e Montanara. (LA NAZIONE)

Invalsi, in Puglia e Campania si pagano i danni delle chiusure prolungate: “c’è responsabilità politica”. (Oggi Scuola)

Se Dad vuol dire l’esperienza dell’anno scorso in completa sostituzione della scuola in presenza, quella no, non la facciamo più. Dai danni derivanti da detta omissione occorrerà che ognuno si assume la propria responsabilità” (ComoZero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr