Palamara, nuova accusa di corruzione in atti giudiziari: “Riesumati dopo 3 anni fatti inattendibili”

Palamara, nuova accusa di corruzione in atti giudiziari: “Riesumati dopo 3 anni fatti inattendibili”
Il Riformista INTERNO

Certo stupisce che dopo tre anni vengano valorizzati elementi investigativi proprio in questo periodo”.

Palamara e i suoi legali hanno chiesto, dopo la formulazione dei nuovi capi di accusa, i termini a difesa e l’udienza è stata rinviata al 19 marzo.

Luca Palamara ancora nel mirino.

Secondo la difesa di Palamara, rappresentata dall’avvocato Benedetto Buratti, “dopo tre di indagini sono stati nuovamente riesumati elementi già noti e in parte già ritenuti inattendibili”. (Il Riformista)

La notizia riportata su altre testate

A raccontare il particolare ai magistrati perugini sarebbe l’avvocato Piero Amara, che fu poi arrestato con Centofanti proprio nell’ambito dell’inchiesta sul Sistema Siracusa. Nelle chat di Palamara, al vaglio della Procura di Perugia, risulterebbero diversi contatti con il procuratore generale di Messina che allo stato non è indagato (Siracusa News)

L’imprenditore venne poi perquisito nell’ambito di quel fascicolo, ad aprile del 2017, per poi essere indagato a Perugia l’anno successivo insieme a Palamara. Nell’indagine di Perugia a carico di Luca Palamara irrompono i “pentiti”. (Il Dubbio)

La procura ha infatti modificato il capo d’imputazione contestandogli i reati di corruzione per un atto. contrario ai doveri d’ufficio e corruzione in atti giudiziari. La procura perugina è stata rappresentata dal capo dell’Ufficio Raffaele Cantone e dai sostituti Gemma Miliani e Mario Formisano (La Sicilia)

Da Palamara a Piero Amara passando da Centofanti: l'ex Pm accusato di corruzione in atti giudiziari

Il primo, nel quale Palamara è accusato di corruzione, vede imputati anche Adele Attisani, Fabrizio Centofanti e Giancarlo Manfredonia. (ilGiornale.it)

Il problema è che la sentenza è stata emessa diciassette anni dopo i fatti criminosi. Se c'è una indagine urgente e risolutiva è proprio quella che non viene compiuta e che attiene alla casta togata (LiberoQuotidiano.it)

Palamara avrebbe quindi ricevuto da Centofanti viaggi, soggiorni e lavori eseguiti da varie ditte nell’abitazione di Adele Attisani, amica di Palamara e considerata “istigatrice” delle presunte condotte illecite. (Siracusa News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr