Dagli attacchi al no alla sfiducia, la versione di Salvini sul voto su Speranza: ‘Preferirei Sileri al…

Il Fatto Quotidiano INTERNO

Così lerivolte al ministro dall’inizio della pandemia fino alle polemiche sul coprifuoco da parte del leader della Lega, sono d’un tratto lontani ricordi.

“Non era una mozione contro Speranza ma per mandare a casa Draghi”.

tra silenzi imbarazzati e giustificazioni prova a motivare il no alla mozione di sfiducia individuale , targata, nei confronti del ministro della Salute,, votata oggi in Senato. (Il Fatto Quotidiano)

Su altri giornali

I voti a favore sono stati 28, i contrari 204, gli astenuti 2, i votanti 234, i presenti 235. Mercoledì 28 aprile 2021 - 17:00. Respinta anche la terza mozione di sfiducia a Speranza. Bocciate tutte e 3 le mozioni. (askanews)

Lo sapeva, Giorgia Meloni, che con la sfiducia ha cercato di forzare il centrodestra contro il ministro. "In tutto il mondo" dice Speranza "i ministri della Salute sono la voce dei medici, degli infermieri e degli scienziati, che invitano a non sottovalutare i rischi delle riaperture". (Liberoquotidiano.it)

“Nelle mail e negli sms tra Ranieri Guerra e Silvio Brusaferro si riferisce di incontri tra Guerra, Speranza e il suo capo di gabinetto Goffredo Zaccardi. Perché non sono stai rimossi dal Cts componenti che erano responsabili del mancato aggiornamento del piano pandemico? (il Giornale)

Così sui social il ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo che il Senato ha respinto le mozioni di sfiducia presentate nei suoi confronti. “Continuerò a lavorare con onore“. (L'Occhio)

politica. Il Senato ha respinto la mozione di sfiducia proposta da Fratelli d'Italia. "L'Italia era impreparata al Covid perché per decenni è stata trascurata la sanità pubblica" ha detto il ministro (TG La7)

Siluro su Speranza, nelle carte la vergogna dell'Oms: censura sui morti per salvarlo. «Forza Italia ha scelto di votare contro la mozione di sfiducia, nel solco della responsabilità», ha spiegato Renato Schifani, di Fi (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr