Mutui ai giovani: ecco quanto si risparmia col Decreto Sostegni bis

QUOTIDIANO NAZIONALE ECONOMIA

È il risparmio che un under 36 otterrebbe nell’acquisto di una prima casa del valore di 150mila euro secondo le misure contenute nella bozza del decreto Sostegni bis.

Le misure del decreto Sostegni bis potrebbero dunque spingere l’acquisto della casa da parte dei giovani.

Con le norme-Draghi si risparmierebbero subito 900 euro di imposte mentre i 6.000 dell’Iva potrebbero essere utilizzati come credito d’imposta

E il risparmio sarebbe maggiore per una prima casa di nuova costruzione. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Su altre fonti

Non solo: questa possibilità verrà data a tutti i giovani sotto i 36 anni e non soltanto alle giovani coppie o a chi ha un lavoro atipico Si tratta della possibilità di accedere al finanziamento del 100% senza l’obbligo di versare il 20% del capitale. (La Legge per Tutti)

A questi costi si aggiunge l’imposta sostitutiva su finanziamenti, pari allo 0,25% del valore del mutuo concesso dalla banca. Anche in questo caso si andrebbe ad aggiungere il risparmio ottenuto grazie alla riduzione dell’onorario del notaio (idealista.it/news)

Esenzione dalle imposte di registro, ipotecaria, catastale e sostitutiva, onorario notarile ridotto. Quando si compra una prima casa direttamente da un privato, l’acquirente deve pagare l’imposta di registro pari al 2% del valore catastale dell’immobile. (LA NOTIZIA)

Giovani e prima casa, ecco quanto si può risparmiare con gli sgravi che il governo sta per lanciare. Le esenzioni sulle imposte possono generare un risparmio di quasi 2 mila euro per l'acquisto da privato di un immobile che ne vale 150 mila. (la Repubblica)

Lo scopo è quello di dare ulteriori motivi alle banche per concedere ai giovani dei mutui al 100% e di non fermarsi all’80% (ben che vada) GUARDA ANCHE - Mutui al 100% per i giovani se. A proposito di mutuo: qui è prevista un’altra grossa novità per i giovani che devono acquistare una casa. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr