Mps, Unicredit apre le trattative per l'aggregazione

Yahoo Finanza ECONOMIA

"Durante il periodo di due diligence eseguiremo analisi dettagliate e verificheremo se saremo in grado di definire una transazione che possa soddisfare i parametri concordati.

niCredit ha raggiunto un accordo per avviare i colloqui in esclusiva con il Mef per verificare la fattibilità di "una potenziale operazione" su Mps.

"E' presto per dire ora se il Governo sarà azionista", ha osservato il top manager evidenziando che questo dipenderà "da quale sarà la struttura dell'operazione"

Una eventuale aggregazione con Mps, sottolinea Unicredit, permetterebbe "di accelerare i piani di crescita organica e agevolare il raggiungimento di ritorni sostenibili superiori al costo del capitale". (Yahoo Finanza)

La notizia riportata su altre testate

Unicredit concorderà con Mps l’accesso a una virtual data room dedicata per lo svolgimento dell’attività di approfondimento di dati e informazioni relative all’operazione. Orcel ha infine spiegato che il focus di Unicredit resta la performance del portafoglio e del business con la completa esclusione degli Npe dal perimetro dell’operazione, oltre che i rischi legali (LaPresse)

Milano, 29 lug. (LaPresse) - "Liberare l'enorme valore che UniCredit ha al suo interno continua ad essere la nostra priorità. (LaPresse)

I conti del 2° trimestre sono i primi realmente espressione della nuova guida in quanto Orcel è al timone della banca da metà aprile. Nell’ultimo mese il saldo in Borsa di Unicredit è negativo (-4%) in scia alla debolezza di tutto il comparto bancario (Finanzaonline.com)

Coerentemente con la tempistica decisa a giugno, nei giorni scorsi il primo socio della banca senese (64%) avrebbe.; A partire da Unicredit. (Milano Finanza)

(LaPresse) – “Durante il periodo di due diligence eseguiremo analisi dettagliate e verificheremo se saremo in grado di definire una transazione che possa soddisfare i parametri concordati. Milano, 29 lug. (LaPresse)

(LaPresse) – “L’accordo con il governo italiano su alcuni requisiti, ovvero la neutralità in termini di capitale, un accrescimento significativo dell’utile per azione, la protezione dai contenziosi legali e l’esclusione dei crediti deteriorati da qualsiasi transazione, relativamente alla potenziale acquisizione di alcun attività di Banca Monte dei Paschi di Siena ha costituito per noi la base per entrare in un periodo esclusivo di due diligence e negoziazione”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr