Uragano Newcastle: pioggia di milioni per tentare De Ligt e Chiesa

Tuttosport SPORT

Ma anche “solo” con 250 milioni da spendere sul mercato, il Newcastle può abbattersi come un uragano sul calcio europeo.

In Inghilterra, circolano con molta insistenza voci a proposito di un forte interessamento nei confronti del gallese da parte del Newcastle

Un calcolo che nasce dall’attivo di bilancio del club unito alla possibilità di sforare secondo le norme inglesi.

’è già chi ha fatto i conti in tasca al Newcastle saudita e ha calcolato che può spendere 250 milioni nei prossimi tre anni. (Tuttosport)

Se ne è parlato anche su altri giornali

(LaPresse) – Le azioni commerciali e gli ambiziosi piani di sviluppo tecnologico e progettuale che Iren Smart Solutions sarà capace di integrare nel proprio ventaglio di servizi offerti consentiranno di conseguire una crescita futura della redditività di Bosch Energy and Building Solutions Italy Srl. (LaPresse)

Poco più di 6 mesi fa, ad aprile, i tifosi e gli appassionati di calcio si indignavano per il progetto Superlega, chiedendo che il calcio rimanesse meritocratico e “della gente”. Lo stadio chiuso per quasi due anni e la capienza ridotta imposta in queste prime giornate di campionato sono le giustificazioni dietro alle quali si nasconde la società (IL GIORNO)

L’obiettivo per l’attaccante bianconero è quello di tornare a disposizione di Max Allegri già per la sfida contro l’Inter in programma a San Siro il prossimo 24 ottobre. Dybala, ricordiamo, ha accuso un problema muscolare nei primi minuti della sfida contro la Sampdoria dello scorso 26 settembre, gara sbloccata proprio da una sua rete. (Sky Sport)

I bianconeri in estate potrebbero effettuare un addio illustre. Il reparto offensivo è quello in maggiore subbuglio per quanto riguarda il futuro della Juventus, che si affida a Morata e Dybala attualmente dopo l’addio di Cristiano Ronaldo. (DirettaGoal)

Per ritrovarsi di nuovo in corsa per il titolo fra due mesi.Sul quotidiano si legge: "Allegri si sta fissando degli obiettivi di corto raggio: dopo quella che definì “sfida salvezza contro lo Spezia”, voleva arrivare alla sosta di ottobre in zona Europa League e c’è riuscito, grazie a tre vittorie consecutive, mentre entro la pausa di novembre, da cui lo separano cinque partite di campionato e due di coppa, confida di aver riportato la Juve in area Champions, da cui adesso dista quattro punti". (ilBianconero)

L'auspicio dei bianconeri è di fargli accumulare minutaggio in vista della gara contro lo Zenit di mercoledì in Champions. Il fantasista di Allegri non dovrebbe partire dall'inizio. (ForzaRoma.info)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr