Germania, Angela Merkel sui luoghi devastati dall'alluvione: “Immagini spettrali, la politica sia più attenta al clima”

Germania, Angela Merkel sui luoghi devastati dall'alluvione: “Immagini spettrali, la politica sia più attenta al clima”
Altri dettagli:
ART News - Agenzia Stampa ESTERI

Vediamo con quanta violenza la natura possa agire.

Noi contrasteremo questa violenza della natura, nel breve, ma anche nel medio e nel lungo periodo”

E Angela Merkel non a caso visitando Adenau e dintorni (uno dei luoghi più colpiti) ha parlato di “immagini spettrali”.

La precisazione della cancelliera tedesca.

Sconvolta dal terribile scenario provocato dalle forti piogge e dalle conseguenti esondazioni di fiumi e altri corsi d’acqua, la cancelliera tedesca ha promesso aiuti immediati. (ART News - Agenzia Stampa)

Su altri media

“Immagini spettrali”. “Grazie a Dio il nostro Paese può far fronte a quello che è accaduto finanziariamente, e noi provvederemo a stretto giro”, ha aggiunto (Icona News)

"Ho visto immagini spettrali impossibili da descrivere a parole", ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel in visita nelle aree più colpite da dove ha lanciato un monito: "Occorre una politica che tenga conto della natura e del clima più di quanto abbia fatto negli ultimi anni". (Il Sole 24 ORE)

In Belgio, intanto, il totale dei morti si mantiene invariato a quota 27, per un totale di 183 in Europa. “Siamo al vostro fianco, come Stato e come Regione”, ha detto Merkel rivolgendosi alla comunità, e le istituzioni, ha promesso, lavoreranno mano nella mano. (OggiNotizie)

Germania, 156 vittime ancora incerto il numero dei dispersi. “Non ci fermeremo fin quando non li avremo ritrovati tutti”

Angela Merkel è arrivata nei luoghi della Germania sconvolta dal maltempo, i paesaggi devastati lasciati dalle alluvioni "del secolo" in Europa occidentale, che hanno ucciso almeno 183 persone in Germania e Belgio, un bilancio che aumenta ogni giorno con molti dispersi. (Yahoo Finanza)

Continua a crescere il numero delle vittime delle devastanti alluvioni che nei giorni scorsi hanno colpito l'Europa occidentale. "Era inopportuno e mi dispiace", ha aggiunto Laschet, successore di Angela Merkel alla guida della Cdu e candidato alla cancelleria (Euroroma.net)

Anzi, continua a crescere, dopo le devastanti alluvioni che nei giorni scorsi hanno colpito l'Europa occidentale. «Sarà necessario molto tempo prima che la gente potrà dire “riconosco la mia terra”» ha continuato la premier sottolineato che la popolazione dovrà mostrare la sua «forza per un lungo tempo» prima che si possa completare la ricostruzione. (La Gazzetta di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr