Bruce Willis ha lasciato delusi i funzionari della NASA rifiutando l'invito a lanciare una difesa missilistica

Buzznews portale di notizie SCIENZA E TECNOLOGIA

Instagram. L’amministratore della NASA Bill Nelson afferma che il nuovo Double Asteroid Redirection Test (DART) ad alta tecnologia è “qualcosa di un replay” del film Armageddon del 1998 della star d’azione.

Sebbene il lancio abbia avuto successo, DART non entrerà in contatto con gli asteroidi fino alla fine del 2022

“L’obiettivo di DART è l’asteroide binario vicino alla Terra Didimo e la sua luna, che non rappresentano una minaccia per la Terra”. (Buzznews portale di notizie)

La notizia riportata su altri media

Vi stupirà sapere che il nome di Bruce Willis è stato citato più e più volte dai funzionari degli Stati Uniti a proposito della grossa minaccia che gli asteroidi rappresentano per la Terra. Effettivamente, il concetto di una collisione planetaria con detriti spaziali ci ricorda molto da vicino il film “Armageddon” con Bruce Willis. (Tech Princess)

I numeri sulle consegne del terzo trimestre. Nel terzo trimestre XPeng ha consegnato 25.666 veicoli, il che rappresenta un record a livello trimestrale, come precedentemente indicato; anche le consegne trimestrali della P7 hanno raggiunto un record. (Benzinga Italia)

Sonda italiana tenterà di deviare un piccolo asteroide – Lanciata con la Nasa la missione Dart per la difesa planetaria –. E’ partita mercoledì mattina alle 7.21 ora italiana, dalla base californiana di Vandenberg, la prima missione di difesa planetaria della NASA DART (Double Asteroid Redirection Test), che trasporta al suo interno il satellite LiciaCube (Light Italian Cubesat for Imaging of Asteroids) realizzato da Argotec, in collaborazione e con il contributo dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). (RomaDailyNews)

Obiettivo della missione Dart-Double Asteroid Redirection Test della Nasa è deviare la rotta di Dimorphos, un asteroide grande 170 metri. Il microsatellite LiciaCube è un progetto dell’Asi realizzato interamente negli stabilimenti della società italiana Argotec di Torino ed è il primo satellite costruito nel nostro Paese ad affrontare un viaggio nello spazio profondo. (Livorno Press)

L'obiettivo di DART è l'asteroide binario near-Earth Didymos, che non rappresenta alcuna minaccia per la Terra”: informa la NASA. È decollato proprio ieri Dart (Double Asteroid Redirection Test), la prima navicella spaziale lanciata nello spazio per “impattare un asteroide come test tecnologico per vedere se può cambiare il moto di un asteroide nello spazio”: comunica il sito ufficiale della NASA. (Oggi Treviso)

Nella fattispecie, la missione DART (Double Asteroid Redirection Test), che proprio l’altro ieri ha lanciato nello spazio una sonda spaziale teleguidata. La sonda, come fosse un’eroica freccia, un dardo (in inglese DART, appunto), avrà il compito di colpire proprio Dimorphos. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr