Fed, per Powell rischio inflazione alta è aumentato Da Reuters

Investing.com ECONOMIA

Lo ha detto Jerome Powell, presidente della Federal Reserve statunitense.

REUTERS/Kevin Lamarque. (Reuters) - I prezzi più alti sono generalmente legati alla pandemia, ma alcuni aumenti appaiono più ampi e il rischio di un'inflazione più elevata è aumentato.

Powell ha poi aggiunto, in risposta a una domanda, che 'transitorio' non è più il termine più accurato per descrivere la natura dell'attuale livello di inflazione

L'edificio della Federal Reserve a Washington, Stati Uniti, 1 maggio 2020. (Investing.com)

Ne parlano anche altri giornali

Inflazione che doveva scendere ma che invece sale ancora, un quadro di mercato che diventa pesante per Powell. E mentre ci troviamo ad analizzare dati su questa benedetta nuova variante Omicron, ecco che escono i dati sull’inflazione USA. (Finanza.com)

Powell ha aggiunto che la ripresa economica degli Stati Uniti è più forte di quella di altre grandi economie, grazie in parte a un sostegno fiscale più robusto. (Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei) (FX Empire Italy)

Da qui, si è aperta l’ipotesi di un tapering ancora più aggressivo rispetto a quello inizialmente annunciato, per ridurre più rapidamente il programma di acquisto titoli che ha permesso all’economia statunitense di contrastare le conseguenze della pandemia. (FX Empire Italy)

L’importante è capire che questo è un mercato di fine anno, caratterizzato da minore liquidità nell’incertezza di quello che sarà il 2022. In sostanza Powell ha dichiarato che l’inflazione è cresciuta su base strutturale e non si deve più definire transitoria. (Dove Investire)

Wall Street chiude in rosso. Wall Stree chiude in rosso appesantita delle parole del presidente della Federal Reserve "È un buon momento per la Fed per ritirare la definizione 'transitoria' per l'inflazione", ha affermato Powell sottolineando che il termine "transitoria" si riferisce a non lasciare dei segni permanenti sui prezzi. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Il tono esplicito delle dichiarazioni ha sorpreso un mercato che già stava gestendo altri catalyst negativi, e così gli indici USA hanno accelerato al ribasso. Ma il Presidente FED, sotto il fuoco delle domante dei membri, ha mostrato un approccio decisamente più aggressivo: il rischio di un inflazione più persistente è aumentato ed è forse tempo di “ritirare” il termine “transitorio” riferito all’inflazione USA. (Bluerating.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr