Vaccini, la polemica: "L'avviso dell’Asp crea discriminazioni tra le professioni mediche"

Vaccini, la polemica: L'avviso dell’Asp crea discriminazioni tra le professioni mediche
PalermoToday SALUTE

Il riferimento è alla nota in merito "al reclutamento di dirigenti medici e collaboratori sanitari infermieri per lo svolgimento di prestazioni aggiuntive finalizzate all’effettuazione delle vaccinazioni anti Covid presso centri vaccinali".

Ci siamo resi disponili a partecipare questa campagna vaccinale anti Covid ma non accetteremo di essere discriminati in questo modo.

Valuteremo tutte le azioni di tutela e legali per difendere la dignità del medico di medicina generale e per salvaguardare la salute di tutti i cittadini siciliani" conclude Giuseppe Catania

Il recente avviso pubblico dell'Asp di Palermo non è piaciuto al sindacato dei medici italiani. (PalermoToday)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Perciò, i giovani medici che nel frattempo si sono inseriti nelle liste hanno ad oggi la possibilità di assorbire gli assistiti di coloro che abbiano cessato la loro attività. In ogni caso, sarà comunque sempre garantita a tutti la possibilità del cambio di medico nelle modalità ordinarie» (TrevisoToday)

Il medico di medicina generale, era il responsabile/referente della mattinata per le somministrazioni ai cittadini appositamente convocati. Le liste vengono comunicate direttamente dalla Asl al referente la sera prima, intorno alle ore ventuno (Mandamento Notizie)

La campagna vaccinale della Puglia cammina anche e soprattutto sulle vostre gambe, sulle gambe dei 4000 medici di medicina generale. E comunque – ha concluso Lopalco – vaccinate il più possibile, vaccinate tutti e sburocratizzate la vaccinazione, nel senso che siete voi i medici quindi vaccinate chi ritenete ne abbia più bisogno (Corriere Salentino)

BAIANESE. Tensioni al punto vaccinale, i chiarimenti del dott. Nicola Bianco

Ieri l’Asl ha tenuto un altro incontro con i camici bianchi, l’Ordine dei medici nei ha parlato nel suo ultimo consiglio pre-pasquale e l’amministrazione del capoluogo ha dato la disponibilità di spazi per creare centri vaccinali come in provincia. (La Stampa)

Accadrà nei V-day del prossimo weekend, quando si cercheranno di concludere (o quasi) le iniezioni sugli over 80. I medici di famiglia del Municipio 9 saranno poi coinvolti nella campagna di massa, che partirà dal 12 aprile con i 79/75enni. (Corriere della Sera)

Ad alcuni, infatti, vengono consegnate dosi di vaccino in quantità industriali, ad altri invece con il contagocce. Ora, dunque, lanciamo un appello al sindaco Abramo affinché, da massima autorità sanitaria sul territorio del capoluogo, faccia un blitz all’Asp e renda possibile una più equa e corretta distribuzione dei vaccini fra i medici di base” (CatanzaroInforma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr