Crisi Covid, una parrucchiera scrive a Draghi: «Mi sento umiliata»

Crisi Covid, una parrucchiera scrive a Draghi: «Mi sento umiliata»
Primo Piano Molise INTERNO

Lo sa cosa vuol dire lavorare con 12 kg in più sulla schiena, sempre in piedi?

Lei sa cosa vuol dire andare avanti con la paura di non riuscire a pagare tutte le spese che ci sono in un’attività (piccola o grande che sia)?

«Caro presidente, chi vi scrive è una semplice ed umile parrucchiera di Campobasso.

Parlo anche a nome di tutti i colleghi del settore e a nome di tutte le attività.

Umiliata perché non solo non ci fate lavorare come si deve, ma vi permettete anche di dire che non abbiamo bisogno di aiuto. (Primo Piano Molise)

La notizia riportata su altri media

Le regioni supervisionano i progetti gestiti dagli enti locali e si assicurano che siano coerenti con le altre politiche regionali di sviluppo. In questo disegno, gli enti territoriali hanno dunque quattro funzioni: Regioni ed enti locali hanno la responsabilità attuativa delle misure loro assegnate. (La Stampa)

Le Regioni supervisionano i progetti gestiti dagli enti locali e si assicurano che siano coerenti con le altre politiche regionali di sviluppo. Il presidente del consiglio Mario Draghi ha illustrato oggi alle Regioni due aspetti del Recovery Plan (Pnrr): la sua governance e le sue principali direttrici. (L'HuffPost)

Recovery Plan, Musumeci a Draghi: "Regioni coinvolte in ritardo, fino ad ora metodo sbagliato"

Fatelo pure - ha concluso Musumeci - ma non si può pensare di destinarle a obiettivi che non siano condivisi con le Regioni del Mezzogiorno, come purtroppo fino a ieri si è tentato di fare" Non ci si aspetti dai governatori del Sud una condotta approntata a sterile rivendicazionismo, un atteggiamento da piagnoni lamentosi e accattoni". (PalermoToday)

Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, nel corso del suo intervento durante la Conferenza unificata Stato-Regioni sul Recovery plan con la presenza del premier Mario Draghi e la partecipazione di numerosi ministri e dei rappresentanti di Anci (Comuni) e Upi (Province). (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr