Vaccini, Corte europea dei diritti dell’uomo: “Legittimo l’obbligo per i bambini”

Vaccini, Corte europea dei diritti dell’uomo: “Legittimo l’obbligo per i bambini”
Il Fatto Quotidiano ESTERI

Misure simili, si legge nelle motivazioni della corte che fa capo al Consiglio d’Europa (che non è un organo dell’Unione europea), potrebbero essere “necessarie in una società democratica”.

La vaccinazione obbligatoria, spiegano, rappresenta un’interferenza con l’integrità fisica dell’individuo e, pertanto, riguarda il diritto al rispetto della vita privata, tutelato dall’articolo 8 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo. (Il Fatto Quotidiano)

Su altre fonti

Per quanto riguarda l’immunizzazione, l’obiettivo deve essere che ogni bambino sia protetto contro le malattie gravi, attraverso la vaccinazione o in virtù dell’immunità di gregge”. A proposito di questi ultimi, “il loro interesse deve essere di primaria importanza. (Imola Oggi)

La vaccinazione obbligatoria, afferma la Corte di Strasburgo, rappresenta un'interferenza con l'integrità fisica dell'individuo e, pertanto, riguarda il diritto al rispetto della vita privata, tutelato dall'articolo 8 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo (ilGiornale.it)

Tale sentenza potrebbe rappresentare un precedente e avere delle implicazioni sull'obbligo vaccinale inerente gli attuali vaccini anti Covid-19? Efficacia e sicurezza dei vaccini. L'obbligo di vaccinazione riguarda nove malattie contro le quali la vaccinazione è considerata efficace e sicura dalla comunità scientifica. (Studio Cataldi)

I vaccini obbligatori sono necessari a salvaguardare la società, dice una sentenza

L’ha stabilito la Corte europea dei diritti umani con la prima sentenza definitiva sulla questione ‘no vax’ che ha riguardato 6 ricorsi presentati da un genitore e cinque minori. Il genitore ha sostenuto che il Paese ha violato i suoi diritti avendogli imposto una multa per non aver vaccinato i figli. (Imola Oggi)

Secondo gli esperti, il parere della Corte europea dei diritti dell’uomo potrebbe influenzare il prosieguo della campagna vaccinale contro il Covid-19 La Corte ritiene che sia compito della politica sanitaria un Paese salvaguardare il superiore interesse della tutela della salute pubblica, soprattutto dei bambini. (Money.it)

La sentenza è storica, perché per la prima volta la Corte europea dei diritti dell’uomo si pronuncia sulle vaccinazioni. Tuttavia, si legge nella sentenza, le autorità ceche non sono incorse in nessuna violazione, agendo nel “miglior interesse dei bambini” (Wired.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr