NBA, Kyrie Irving e le sue ragioni: "Voglio essere la voce di chi non viene ascoltato"

NBA, Kyrie Irving e le sue ragioni: Voglio essere la voce di chi non viene ascoltato
Sky Sport SPORT

Non accettare la vaccinazione porta a questo e ai Nets non servono atleti “a mezzo servizio”.

L’All-Star dei Nets è stato messo fuori squadra fino a quando non tornerà a essere a disposizione “a pieno servizio” - ossia vaccinato.

Le motivazioni alla base della protesta di Irving non sembrano essere però strettamente no-vax, ma il suo obiettivo è quello di dare voce a chi sta perdendo il lavoro a causa delle restrizioni. (Sky Sport)

La notizia riportata su altri media

Dopo che una legge dello stato di New York avrebbe impedito al giocatore di disputare le partite casalinghe, in quanto non immunizzato, la franchigia ha optato per la linea dura. Il 29enne è allora stato messo fuori squadra fino a quando non deciderà per il vaccino. (RSI.ch Informazione)

Si tratterebbe insomma per il cestista di una battaglia più grande di quelle che deve affrontare sul parquet, una sfida al controllo che a detta sua si sta facendo della società: "Vuole essere la voce di chi non viene ascoltato", spiegano alcune fonti vicine a lui. (la Repubblica)

La franchigia dell'Nba ha fatto marcia indietro rispetto a qualche giorno fa e, a malincuore, si priverà del cestista, apertamente no vax. «Il nostro obiettivo quest'anno è ancora quello di vincere il titolo, e per riuscirci ogni membro della nostra organizzazione deve remare nella stessa direzione. (leggo.it)

Kyrie Irving, stella dell’Nba, messo fuori squadra perché non vuole vaccinarsi - L'Unione Sarda.it

I Nets, anche se Irving è una stella, lo sanno e il messaggio spedito a Kyrie è per fargli cambiare idea Ma Kyrie Irving (nella foto), perché è dell’asso Nba che stiamo parlando, per ora è fuori squadra. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Riassunto delle puntate precedenti, in breve: Irving non si è vaccinato e si ostina a non vaccinarsi. Un caso unico nello sport miliardario. Kyrie Irving non è un “no-vax” e nemmeno un “ni-vax”. (IlNapolista)

Messo fuori squadra perché non vuole vaccinarsi. La linea dura dei Brooklyn Nets non risparmia neanche uno dei suoi giocatori più rappresentativi, Kyrie Irving, una vera e propria star del campionato Nba (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr