Morricone odiava i sintetizzatori, ma li usava benissimo

Morricone odiava i sintetizzatori, ma li usava benissimo
Rolling Stone Italia Rolling Stone Italia (Cultura e spettacolo)

Ma è proprio da quest’amore/odio/tensione/frustrazione/sfida ai limiti che Morricone ha scritto tra le migliori pagine atte a descrivere la nostra (in)attualità tecnologica.

Quale motivetto descrive meglio il momento in cui il maestro Ennio Morricone ha lasciato questo pianeta?

Probabilmente la verità è riferita dallo stesso Morricone in un’intervista a Tv2000, quando afferma: «Mi dispiace di non parlare inglese, mi dispiace non comandare i sintetizzatori… Quegli apparecchi con cui tutti lavorano così (mima con le mani): io non so fa’ niente.

La notizia riportata su altre testate

Una serata speciale che ha visto per la prima volta in musica 'Tante pietre a ricordare', l'ultima composizione del maestro Ennio Morricone, scritta per l'occasione. L'evento era visibile in diretta anche in streaming sul sito Primocanale. (Primocanale)

Ora, il cd pubblicato dalla Decca-Universal, sarà in edicola con Repubblica martedì 4 agosto a 10,90 euro oltre al prezzo del quotidiano. Leone coltivava un vezzo, gli chiedeva di proporgli le musiche scartate dagli altri registi: «Sergio era dispettoso, spesso anche velenoso con i suoi colleghi», ci raccontò Morricone. (La Repubblica)

Il brano, eseguito dall'orchestra diretta eccezionalmente dal figlio del compositore, Andrea Morricone, ha aperto il concerto dedicato alla memoria delle vittime del crollo di ponte Morandi. A dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro Carlo Felice, preparato da Francesco Aliberti, uno dei più importanti direttori al mondo: il genovese Fabio Luisi (Primocanale)

Intanto già è partita la caccia ai tagliandi per partecipare alle due serate artistiche a Selvone di Filignano in ricordo dell’indimenticabile Ennio Morricone. Nella circostanza saranno proposte le più rinomate musiche dell’indimenticabile Maestro e sarà l’occasione giusta per riproporne tutta la valenza artistica. (Molise Network)

“Tante pietre a ricordare” è stato uno dei brani del concerto in onore delle vittime di ponte Morandi. Non deve più accadere che qualcuno debba piangere una vittima perché è crollato qualcosa che l’uomo ha costruito e non ha saputo manutenere”. (Genova24.it)

E così ecco venir fuori l’idea nuova e certamente positiva, portata avanti da Michel Rongione, già Sindaco di Filignano ed attuale Presidente dell’Associazione Mario Lanza : promuovere nella piccola ma accogliente frazione di Selvone due serate musicali il 17 e 18 agosto prossimi di ottimo livello artistico dedicate allo scomparso Maestro Ennio Morricone ed alla sua ricca produzione artistica per ricordarne figura, ruolo e produzione. (Il Quotidiano del Molse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr