"Favori per l'Ilva". Arrestato Piero Amara, l'avvocato del caos Procure

Favori per l'Ilva. Arrestato Piero Amara, l'avvocato del caos Procure
Approfondimenti:
il Giornale INTERNO

L'ex capo della procura ionica finì ai domiciliari con l'accusa di presunte pressioni a due magistrati insieme a tre imprenditori e a un poliziotto.

La procura di Trani inizialmente archiviò l'inchiesta, ma successivamente la procura generale di Bari le tolse l'incarico trasmettendo il fascicolo per competenza funzionale alla procura di Potenza

Stando a quanto appreso e riportato dall'Adnkronos, Piero Amara è finito in carcere. (il Giornale)

Su altre testate

La Procura di Potenza ha infatti disposto nuove misure cautelari, nell'ambito di un'inchiesta che riguarda presunte irregolarità commesse dall'ex procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo, in indagini sull'ex Ilva (Quotidiano.net)

Amara è stato consulente legale di Ilva quando l'azienda era in amministrazione straordinaria e, in tale veste, avrebbe avuto rapporti con Capristo. I fatti contestati risalirebbero al periodo nel quale Capristo era procuratore a Taranto e riguarderebbero anche l'ex Ilva (ilmessaggero.it)

E’ stato arrestato anche un poliziotto, Filippo Paradiso: avrebbe fatto da tramite tra Capristo e Amara Anche una bufera giudiziaria su abbate sull’avvocato augustano Piero Amara. (SiracusaOggi.it)

Arrestato l’avvocato Amara: la ‘gola profonda’ della loggia Ungheria coinvolto nelle indagini sull’ex Ilva

Le misure riguardano l'avvocato siciliano Pietro Amara, l'ex procuratore Capristo, l'avvocato di Trani Giacomo Ragno e il poliziotto Filippo Paradiso. Nei confronti di Capristo è stato disposto l'obbligo di dimora. (ilmattino.it)

Le ipotesi di reato contestate a vario titolo sono abuso d’ufficio, favoreggiamento, corruzione in atti giudiziari, corruzione nell’esercizio delle funzioni, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, concussione. (Il Riformista)

L'ex procuratore della Repubblica di Taranto, Carlo Maria Capristo, è da oggi sottoposto all'obbligo di dimora su decisione della Procura di Potenza. Era marzo del 2019 e in quell'occasione a fine vertice Capristo disse: «Ci saranno incontri periodici in Procura (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr