Etna, ancora spettacolo, eruzione nella notte: VIDEO

Etna, ancora spettacolo, eruzione nella notte: VIDEO
Livesicilia.it INTERNO

Flusso lavico. Poco dopo ha avuto inizio un trabocco lavico dalla “bocca della sella” alimentando un flusso lavico diretto verso sud-ovest.

L’esperto sottolinea che “non c’è pericolo in caso di eventi come questo” e che “grazie al vento molto debole la ricaduta di materiale piroclastico sarà estremamente limitata questa volta”.

L’Etna sta facendo le sue consuete cose, qualche volta un po’ più intensamente, però con questa attività in corso non c’è pericolo”

Spettacolo che dopo l’ennesima violenta e spettacolare fase parossistica si è concluso intorno alle 2, cessando completamente 20 minuti dopo. (Livesicilia.it)

Ne parlano anche altre fonti

Poco dopo ha avuto inizio un trabocco lavico dalla «bocca della sella» alimentando un flusso lavico diretto verso sud-ovest. Catania - Getti di lava alti 800-1.000 metri, mentre una colonna eruttiva si è alzata verso il cielo per diversi chilometri sopra la cima del vulcano. (RagusaNews)

L'Etna, conclude Behncke, sta facendo "le sue consuete cose, qualche volta un po' più intensamente, però con questa attività in corso - avverte in maiuscolo - NON C'E' PERICOLO" "Stanotte abbiamo assistito a quel che è stato certamente fra i parossismi più intensi e magnifici del Cratere di Sud-Est", ha spiegato il vulcanologo Boris Behncke su Facebook. (AGI - Agenzia Italia)

Fontane lava Etna dieci volte più alte del grattacielo di Ragusa. Dopo 4,15 non e’ piu’ avvenuta alcuna attivita’ eruttiva al Cratere di Sud Est; agli altri crateri invece sta continuando l’attivita’ esplosiva osservata negli ultimi giorni. (RagusaOggi)

Etna, nuova eruzione: fontane di lava alte fino a mille metri. Il vulcanologo: «Nessun pericolo» - Il Mattino.it

Il satellite europeo Sentinel-2 dell’ESA, a 786 chilometri d’altezza, ha immortalato una straordinaria immagine delle colate laviche successive del 18 febbraio. La recente eruzione dello scorso 16 febbraio è stata particolarmente violenta, con emissione di lapilli e cenere in atmosfera, poi ricaduti su alcuni paesi etnei. (Meteo Giornale)

Un fenomeno – corredato di una Luna che tramontava – che si è concluso intorno alle 2 di notte con tanto di colate di lava che hanno continuato ad avanzare, molto lentamente. Intanto sul web sono centinaia le foto del vulcano, da ogni prospettiva, visto dai tanti comuni alle pendici dell’Etna (Open)

Poco dopo ha avuto inizio un trabocco lavico dalla «bocca della sella» alimentando un flusso lavico diretto verso sud-ovest. Gli esperti, dopo le ripetute eruzioni in pochi giorni, assicurano: «Il fenomeno è particolarmente intenso ma non c'è alcun pericolo». (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr