In Israele riaprono musei e teatri

In Israele riaprono musei e teatri
Approfondimenti:
Artribune ESTERI

Con il tasso di vaccinazioni più alto al mondo, Israele vede crollare i dati epidemiologici.

IN ISRAELE RIAPRONO I LUOGHI DELLA CULTURA.

Rimangono ancora chiusi i musei in Svizzera e in Francia, nonostante gli appelli dei professionisti della cultura rivolti ai governi dei due Paesi.

Anche in Gran Bretagna, quindi, potrebbero molto presto riaprire i musei e gli altri luoghi della cultura

In Italia, a seguito del decreto entrato in vigore lo scorso 18 gennaio, sono stati riaperti i musei in zona gialla. (Artribune)

Su altre testate

Israele è anche il primo Paese al mondo a vedere l’impatto del suo programma di vaccinazione, e i risultati sarebbero ottimi In cambio, i produttori si sono impegnati a fornire ad Israele vaccini fino a quando non sarà stata ottenuta l’immunizzazione del 95% della popolazione. (L'Indro)

Tra le nazioni europee più avanti nella campagna di vaccinazione contro il19, c’è senza dubbio, ormai avviato a una definitiva ripartenza. Corriere : In Israele, dove quasi il 50% degli abitanti sono stati vaccinati contro il Covid, è stato istituito un certificato… - Agenzia_Italia : Israele riparte e prepara nuove aperture per i vaccinati - HuffPostItalia : In Israele 94% di casi di Covid in meno a 2 mesi dall'inizio della campagna vaccinale - Dome689 : RT @Open_gol: Il ricercatore Hagai Rossman, tra gli autori dello studio dell'Istituto Weizmann sulla campagna israeliana, racconta perché i… - v_napoletano : Covid Israele: musei, teatri e palestre aperti ai vaccinati - Il Green Pass garantisce l’accesso a palestre, piscine e concerti per chi si è già vaccinato. (Zazoom Blog)

- Advertisement -. Israele: lockdown alleggerito grazie alla campagna di vaccinazione (che ha già raggiunto metà della popolazione). (2a News)

Altro che primule: Israele inventa i bar dei vaccini

Palestre, hotel e piscine, ma anche eventi pubblici, sportivi o culturali, tornano accessibili per il popolo israeliano, che sta già pregustando il graduale ritorno alla normalità. Con il 50 percento degli abitanti vaccinati contro il Covid, Israele ha istituito un certificato che consente di accedere a locali e servizi: un modello che potrebbe diventare standard internazionale. (GiocoNews.it)

A Gerusalemme, ad esempio, le dosi vengono somministrate anche per strada, a passanti che vengono invitati a mettersi in coda, senza prenotazioni e senza pagare nulla, nelle postazioni itineranti gestite dalla Magen David Adom, che è l'equivalente israeliana della Croce rossa italiana. (Notizie - MSN Italia)

In Israele sono stati immunizzati 4.138.000 cittadini, ovvero il 45,3% della popolazione, dei quali 2.762.000, il 30,2%, ha ricevuto anche la seconda dose. In angoli dedicati dei vari locali, sono state installate piccole zone dove un infermiere vaccina chiunque non sia stato ancora immunizzato e voglia farlo. (Nicola Porro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr