Elezioni in Perù: i fantasmi del passato minacciano di tornare

Elezioni in Perù: i fantasmi del passato minacciano di tornare
Il Fatto Quotidiano ESTERI

Sendero Luminoso, pur dopo la cattura di tutti i suoi leader negli anni ’90, rimane in attività, autofinanziandosi con il traffico di cocaina.

Oltretutto, la recente carneficina perpetrata dal sedicente redivivo Sendero Luminoso, che sia opera o meno del gruppo maoista, terrorizza l’uomo della strada, che paventa gli incubi del passato

In quattro anni, vennero abusivamente sterilizzate 215.000 donne e 16.547 uomini furono vasectomizzati. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altri media

Pedro Castillo si accinge a diventare il nuovo presidente del Perù con una vittoria risicatissima e che ha già fatto schiantare i prezzi di azioni, bond e cambio. L’indice S&P Lima General cedeva il 7,7% lunedì, mentre il tasso di cambio tra sol e dollaro perdeva il 2,5%. (InvestireOggi.it)

Un breve riassunto biografico della vita di padre di Keiko Fujimori, l'ex dittatore Alberto Fujimori, è necessario per comprendere meglio anche la sua complicata ascesa. Tre anni dopo, i genitori l'hanno spedita a studiare Business Administration negli Stati Uniti. (Marie Claire)

Non c'è ancora un vincitore delle elezioni in Perù. Con lo scrutinio arrivato al 96%, le presidenziali vedono avanti il candidato della sinistra radicale Pedro Castillo che nelle ultime ore ha visto aumentare il suo vantaggio sulla populista di destra Keiko Fujimori, figlia dell'ex dittatore Alberto Fujimori. (ilmattino.it)

PERU': E' TESTA A TESTA NEL BALLOTTAGGIO PER LE PRESIDENZIALI

Il candidato di sinistra alle elezioni presidenziali del Perù, Pedro Castillo, mastro e contadino, in leggero vantaggio sulla conservatrice Keiko Fujimori, figlia dell’ex presidente Alberto, quando lo scrutinio è arrivato al 97,2 per cento. (La Nuova Ferrara)

Presidenziali Perù: avanti Keiko Fujimori, spera nella vittoria. Castillo, invece, può contare su un consenso più ampio nelle aree più remote della Sierra centrale, nel sud del Paese e nella regione amazzonica. (askanews)

Con il 90.8% dei voti scrutinati, la leader della destra è in testa con il 50.5%. Ad ora a vincere sarebbe la candidata dell’ultradestra, Keiko Fujimori, la figlia dell’ex dittatore Alberto. (Radio Onda d'Urto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr